Fratturazione idraulica: un’altra minaccia per le piattaforme di ghiaccio

Secondo una ricerca proveniente dall’Earth Institute della Columbia University le piattaforme di ghiaccio dell’Antartide potrebbero presto essere minacciate di distruzioni improvvise causate da un fenomeno chiamato fratturazione idraulica.
L’articolo scientifico è stato pubblicato su Nature.
Le piattaforme di ghiaccio non sono altro che lingue di ghiaccio galleggianti sul mare laddove un ghiacciaio dell’interno si estende sul mare oltre la linea della costa.
Esistono piattaforme di ghiaccio in Canada, Groenlandia e Antartide.
Queste lingue di ghiaccio funzionano come dei tappi che rallentano il processo di scivolamento dei suddetti ghiacciai dell’interno verso il mare, una loro distruzione,  per di più in maniera improvvisa, è facile immaginare che effetti avrebbe sull’innalzamento dei mari.  Lo studio guidato da Ching-Yao Lai, ricercatrice post-dottoranda alla Columbia, ha scoperto che le piattaforme di ghiaccio potrebbero presto essere messe a rischio dal fenomeno noto come hydraulic fracturing (a volte abbreviato in hydrofracturing o semplicemente fracking e sì è alla base della nota tecnica utilizzata nell’industria petrolifera).



Ma la fratturazione idraulica può avvenire anche in maniera naturale è già successo.

Ecco come e perché potrebbe avvenire alle piattaforme di ghiaccio dell’Antartide

Il fracking industriale viene usato per creare e propagare fenditure in strati rocciosi, questo richiede di sparare l’acqua con una certa pressione, ma nelle suddette piattaforme di ghiaccio queste fenditure esistono già naturalmente.
Parliamo di fratture lunghe decine di metri in superficie e addirittura centiaia di metri per quelle che vengono dal basso.
Coautore dello studio è il glaciologo Jonathan Kingslake che nel 2017 aveva pubblicato un imponente studio che dimostrava come la superficie delle piattaforme di ghiaccio fosse disseminata di pozze di fusione, molto più di quanto si pensasse.
Per ora le piattaforme di ghiaccio sono ancora stabili essendo ghiacciate tutto l’anno, ma man mano che questa acqua liquida aumenterà che potrebbe succedere? Questo si sono chiesti i ricercatori nel presente studio e hanno scoperto che tutta quell’acqua andando a riempire le fenditure ha il potenziale per generare fenomeni di fratturazione idraulica generalizzati, il motivo è semplice, lo stesso per cui il ghiaccio galleggia, l’acqua è più pesante del ghiaccio, acqua liquida che riempe le fenditure ha il potenziale di generare abbastanza pressione da innescare il processo.

Roberto Todini

Stampa questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *