Freddo polare nel Midwest degli Stati Uniti, si contano già 8 morti

Temperature fino a -50 gradi a Chicago

A woman walks up a street in Greenwich, Connecticut on January 4, 2018. A giant winter "bomb cyclone" walloped the US East Coast on Thursday with heavy snow and freezing cold that made for treacherous travel conditions and bone-chilling misery. Thousands of flights were cancelled and schools were closed in many localities as snow piled up and blizzard conditions began taking hold in the northeast. / AFP PHOTO / TIMOTHY A. CLARY
0

Il freddo polare sta mettendo in ginocchio il Midwest degli Stati Uniti.

Temperature fino a meno 50 gradi a Chicago, epicentro dell’ondata di gelo, stanno letteralmente bloccando intere città.
Gli esperti parlano di un ulteriore calo delle temperature che le porteranno ad essere “le più basse dell’ultima generazione”.

Al momento la conta delle vittime è arrivata ad 8, tutte o quasi morte per congelamento.
Le autorità sconsigliano di uscire di casa se non per commissioni urgenti. Basterebbero infatti solo 10 minuti per morire assiderati. Tra le vittime c’è anche uno studente di 18 anni trovato morto nella hall dell’Università intorno alle 3 di notte.  La causa sarebbe stata proprio il freddo polare.
Il gelo mischiato al forte vento rende impossibile il normale svolgimento del traffico negli aeroporti e nelle stazioni.
Più di 1.500 voli cancellati, centinaia di treni annullati, servizi postali a rilento e autostrade bloccate.
Si ricercano soluzioni a Chicago, per esempio, si incendiano i binari delle metropolitane per contrastare il gelo.
Inoltre si sono attivati, nelle città più colpite, centri di accoglienza per ospitare i clochard. Come in Italia sono loro i primi a risentire delle temperature più rigide e purtroppo i primi a morire di freddo.

Le zone più colpite

Le zone maggiormente colpite sono, oltre all’Illinois, il Michigan, l’Indiana, il North Dakota, il South Dakota, l’Ohio, la Pennsylvania, il Wisconsin, l’Iowa e il Nebraska. Gli esperti dicono che nei prossimi giorni il gelo bloccherà  circa il 72% dell’intera popolazione nord americana.
Secondo i meteorologi la costa Est degli Usa sta affrontando l’inverno più freddo degli ultimi 50 anni e che
l’allerta coinvolgerà presto anche le zone più a Sud degli States. In Alabama e in Georgia è attesa la neve.

La parola agli esperti

Diversi sono gli esperti che si stanno occupando di questo fenomeno climatico. Fra questi anche Salvatore Pascale, ricercatore in scienze atmosferiche dell’Università di Princeton, il quale parla di ‘stratwarming’  ossia del riscaldamento improvviso della stratosfera.
I meteorologi spiegano quanto sta avvenendo con la rottura del vortice polare causato dallo stratwarming.

Pascale ha sottolineato come:

“Un forte riscaldamento della stratosfera si ripercuote dopo alcune settimane sulla parte inferiore dell’atmosfera (troposfera) alterando e indebolendo il vortice polare, la depressione centrata sul Polo che gira in senso antiorario”.

Testimonianze social

Le testimonianze social crescono di ora in ora.  Video e foto che ricordano il set di un film di Hollywood.

“ Un attimo le persone potevano vedere l’isolato, e l’attimo potevano vedere a malapena le proprie mani. Pochi minuti dopo, era di nuovo chiaro”, scrivono diversi utenti su Twitter.

 

Eleonora Spadaro

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi