Giornata dei Giusti dell’Umanità

In memoria di chi ha difeso il bene.

In questa data si ricordano e si celebrano coloro che hanno lottato contro le leggi razziali.

0

Il 10 maggio del 2012 il Parlamento Europeo ha istituito la Giornata dei Giusti su proposta di Gariwo, network ideato dall’intellettuale Gabriele Nissim (Gariwo è la sigla di Gardens of the Righteous Worldwide). Questa ricorrenza è stata creata per celebrare quanti si sono spesi per la difesa dell’umanità nei genocidi.

“Coloro che durante i genocidi e i totalitarismi, nelle persecuzioni in tutto il mondo, hanno cercato di difendere la dignità e i diritti umani, possiamo chiamarli Giusti”.

Viene celebrata ogni anno il 6 marzo e, dopo il via libera del 7 dicembre 2017 del Senato, in Italia è divenuta “solennità civile”.




Giornata dei Giusti dell’Umanità del 2018

In particolare, per l’edizione di quest’anno si è scelto come tema: “I Giusti dell’accoglienza. Oltre i confini per abbattere i muri”. Per questo motivo, al Giardino della Commemorazione di Milano sono stati ricordati Ho Feng Shan, Hammo Shero, Costantino Baratta e Daphne Vloumidi.

Ho Feng Shan era console cinese a Vienna e fu tra i primi diplomatici ad impegnarsi per la salvezza degli ebrei, prodigandosi affinché avessero passaporti cinesi per fuggire dalle deportazioni. Lo Yad Vashem lo ha riconosciuto Giusto tra le nazioni nel 2000.

Hammo Shero fu a capo della regione montuosa irachena dello Sindjār, accolse e garantì la protezione di migliaia di fuggiaschi cristiani, per la maggior parte armeni, dalle persecuzioni degli Ottomani.

Costantino Baratta, proveniente da Lampedusa, è muratore e pescatore diportista, ha salvato diversi naufraghi al largo della sua isola, il 3 ottobre 2013, giorno in cui morirono ben 368 persone.

Daphne Vloumidi, assieme al marito Iannis possiede e gestisce l’hotel Votsala, situato sulla costa est di Lesbo, ha prestato soccorso ai migranti, rendendo partecipi anche gli ospiti dell’hotel, affrontando l’ondata di profughi in arrivo dalla Turchia a partire da dicembre del 2014.

Le parole del fondatore Gabriele Nissim

“Ho un’idea molto ottimista degli esseri umani. I Giusti hanno insegnato che in ogni circostanza ci si può assumere la propria responsabilità. In fondo il mondo dipende sempre da noi e possiamo sempre fare la differenza. Anche nelle circostanze più difficili e disordinate che si vivono nel mondo, nel nostro Paese, in Europa, si possono fare degli atti inaspettati, capaci di spingere la Storia in un’altra direzione”. 




Il supporto del Presidente della Repubblica

“La scelta del Parlamento italiano di istituire la Giornata nazionale in memoria dei Giusti dell’Umanità, rafforzando così il valore della Giornata europea fissata per il 6 marzo, offre una preziosa occasione per approfondire i temi della convivenza e per rafforzare l’impegno comune contro ogni forma di sopraffazione, di violenza sulle persone, di intolleranza, di razzismo. La piena dignità di ogni donna e di ogni uomo, che trova fondamento nel rispetto del diritto alla vita e dei diritti inviolabili della persona, è condizione indispensabile per una società libera e democratica, per uno sviluppo equilibrato, per un futuro di pace. Si tratta di valori affidati non soltanto agli ordinamenti giuridici, ma anzitutto alla cultura dei popoli e alla coscienza di tutti i cittadini, a qualunque latitudine della terra”.

Giornata dei Giusti in Italia

Ultima voceIl luogo dedicato alla celebrazione della Giornata dei Giusti in Italia è il Giardino dei Giusti di tutto il mondo del Monte Stella, a Milano, che si rifà al Giardino di Yad Vashem a Gerusalemme. In questo giardino, fino agli anni Novanta, si piantava un albero per ogni Giusto da ricordare, visto che lo spazio disponibile è andato via via diminuendo, è stato costruito il Muro d’Onore su cui sono scolpiti i nomi dei Giusti.

 

 




Numerose le iniziative organizzate in Italia per commemorare questa ricorrenza, sia oggi che nei giorni a venire:

7 marzo, ore 17.30 a Palazzo Lombardia  Interventi di Gabriele Nissim e del Presidente della Regione Lombardia. Ci sarà, in qualità di moderatore, il console onorario d’Armenia Pietro Kuciukian. Inoltre, gli studenti del corso di teatro del liceo G.B. Grassi di Saronno leggeranno dei testi dedicati ai Giusti. Ingresso su prenotazione

14 marzo, ore 10.30, Giardino dei Giusti di tutto il mondo – Monte Stella Milano
Dedica dei nuovi alberi ai Giusti Hammo Shero, Ho Feng Shan, Costantino Baratta e Daphne Vloumidi. Cerimonia pubblica

14 marzo, ore 15.00, Palazzo Marino, Sala Consiliare – Milano
Consegna delle pergamene ai Giusti onorati al Giardino Virtuale
Ingresso libero su prenotazione

15 marzo, ore 16.30, Palazzo Marino – Milano
Celebrazione dedicata alla Giornata dei Giusti dell’Umanità nel Consiglio comunale di Milano.

15 marzo, ore 20.30, Palazzo Marino, Sala Alessi – Milano
Concerto della pianista Ani Martirosyan e della violinista Nobuko Murakoshi, con letture dell’attrice Sonia Bergamasco alla presenza della senatrice a vita Liliana Segre. Ingresso su prenotazione

Per info e prenotazioni: segreteria@gariwo.net
0236707648

Carmen Morello

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi