Giubbotto Antiproiettile: tutto ciò che volevi sapere, ma che non hai mai osato chiedere

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
0

Si ha notizia del giubbotto antiproiettile a partire dal 500′, ma si distruggevano e divenivano inutilizzabili. Poi, in molti casi, addirittura erano inutili. Bisogna aspettare la seconda guerra mondiale per veder partorire degli esemplari che si rispettino, perchè si passò da armature a giubbotti.





La nascita del giubbotto

Il flak jacket è il ponte fra armature e giubbotti. Garantiva la salvezza se si veniva sparati da pistole di piccolo calibro a lunga distanza. La vera evoluzione di questa camicia salva vita la dobbiamo alla scoperta del kevlar nel 1971.

FLAK JACKET

Qual’è il funzionamento del giubotto antiproiettile? Semplice! Quando si tira una palla in porta, la rete si tende e l’urto viene distribuito lungo la maglia fino a fermare la palla. Il concetto è lo stesso.

Il giubbotto antiproiettile era fatto prima di nylon, in seguito di kevlar.
Il kevlar da solo è un ottima “rete“, ma è inefficace contro violenti scontri da oggetti appuntiti. Allora è trattato con un fluido non newtoniano, un fluido che cambia densità a seconda della velocità e forza a cui sono soggette. Si usa una polvere di silice sciolta nel polietilene glicole

Giubotti più potenti sono maggiorati interponendo pannelli di kevlar con pannelli metallici, ceramici, o plastici,
per rompere la punta del proiettile e attutire meglio i frammenti. I metalli sono: acciaio, alluminio e titanio.





I ceramici sono il carburo di boro ed il carburo di silicio. I pannelli plastici sono il poliuretano. La scelta del tipo di pannello influisce sul peso, il quale può raggiungere i 15 kg.

Livelli di affidabilità del giubbotto

In genere, offrono solo protezione frontale e retro, ma i più costosi garantiscono anche copertura laterale.
Sono due le scale di potenza del giubotto, quella americana e quella tedesca. La scala americana è la NIJ:
livello 1, livello 2, livello 2 bis, livello 3, livello 4. Aumentando il livello, aumenta la resistenza al calibro, peso e velocità del proiettile. Nel livello 4 viene garantita la salvezza da un proiettile calibro 30-06, 10,7 grammi e 878 m/s

Daniel Pastore




Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi