Da Frey a Pavoletti, gli infortuni più assurdi nella storia del calcio

0

Partendo dal più recente,  l’attaccante cagliaritano Leonardo Pavoletti ha fatto di nuovo crack. Il numero 30 dei sardi si è nuovamente rotto il crociato e al momento non c’è nessuna certezza e solo tante smentite sull’accaduto. Però tutto sembrerebbe scaturito  da una scivolata durante una cena di squadra. Ma l’ex attaccante del Napoli non è il primo e sicuramente non sarà nemmeno l’ultimo a subire degli infortuni assurdi, che non sono legati a prestazioni sportive.

Sébastien Frey

Partendo in ordine cronologico, era il 2001, quando il portiere francese giocava tra le fila dell’Inter e durante le sue vacanze estive si tuffò in una piscina semivuota. Questo gesto provocò un trauma cranico al portiere nerazzurro.

Alessandro Nesta

Nell’ottobre del 2005,  il difensore del Milan Alessandro Nesta fu operato alla mano, intervento che gli ha precluso un mese di campionato. Il motivo è di quelli più assurdi: il campione del mondo, durante i ritiri con la squadra, era abituato a dedicarsi a lunghissime sessioni di Playstation. E evidentemente in quel caso furono troppo lunghe e gli causarono una rotture del tendine del pollice sinistro.

Nelson Dida 

Passiamo ad un altro calciatore milanista. Era il 16 febbraio del 2008 e il Milan allenato da Carlo Ancelotti era fermo sullo 0-0 allo stadio Ennio Tardini di Parma. All’epoca in porta c’era Kalac, ma ad inizio ripresa il tecnico di Reggiolo è pronto per effettuare il cambio: dentro il brasiliano Dida… e invece niente da fare perché a causa di un’improvviso colpo della strega il cambio fu annullato.

Kevin-Prince Boateng

Rimanendo sempre sulla sponda rossonera, nel gennaio del 2012, l’allora centrocampista ghanese del Milan,  Kevin-Prince Boateng ebbe diversi problemi fisici. Secondo l’allora  fidanzata e oggi moglie del calciatore Melissa Satta, questi problemi fisici furono causati dal suo darsi molto da fare “sotto le lenzuola”. Infatti, la showgirl ha parlato di alte medie di rendimento: ‘dalle sette alle dieci volte a settimana’.

Gonzalo Higuain

Era l’estate del 2013, il Napoli ha appena acquistato, dal Real Madrid, il centravanti argentino Gonzalo Higuain. Quest’ultimo andò a rilassarsi sull’isola di Capri dove, però, ebbe un incidente. In particolare, un tuffo dalla barca fece finire il Pipita dritto su uno scoglio, causandogli due tagli e 8 punti di sutura.

 

Mario Ruggiero

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi