L’healthy food a domicilio impazza per tutta l’Italia

Il food delivery ha svoltato decisamente per il cibo salutare

Parola d’ordine: mangiare sano ma gustoso

Cesar salad
0

Un tempo era la pizza e si chiamava “consegna a domicilio”

ora si parla di healthy food e di food delivery.

cibo sano
chicken bowl

Proprio così: gli italiani continuano a rimanere affezionati, per non dire pigri, alle ordinazioni del cibo a casa, cambiando però radicalmente tipologia alimentare. Hamburger, patatine e pizza vengono gradualmente sostituiti da frullati, frutta, vegetarian e vegan food. Una decisiva svolta verso il cibo salutare.

E il trend del mangiar sano impazza in tutta Italia. Perciò frullati, frutta, insalate, dalla Lombardia alla Sicilia. L’osservatorio just eat riporta numeri consistenti sia per quanto riguarda l’aumento di cibo salutare nelle richieste a domicilio (120 % in più), sia l’incremento di ristoranti che vogliono inserirsi nella catena del food delivery sano (+12%).

I numeri dell’osservatorio Just eat

Le statistiche riguardano il 2017: tra frullati e macedonie parliamo di 5000 kg di frutta (+23%) ordinati a domicilio, mentre le diverse preparazioni di insalata ammontano a 18000 kg, segnando un aumento del 38%.

 




 

Decisiva la tendenza verso preparazioni vegane e vegetariane, anche da persone che non seguono questo tipo di alimentazione, ma solo perché è buono. Quindi spopolano dolci vegani o nel salato gli hamburger vegetariani o i veggie, registrando un incremento del 35%.

Tengono saldamente i centrifugati spesso abbinati a spuntini leggeri o insalate a base di Quinoa.

Neanche dire che Milano, con la crescita del 530%, è la città col maggior numero di ordinazioni healthy food, mentre il secondo posto spetta a Firenze con il 72% .

Seguono al terzo e quarto posto Roma e Torino, rispettivamente con un +173% e +16% di crescita rispetto all’anno precedente.

Anche il sud non è da meno, che vede Bari al quinto posto mentre Palermo aumenta la percentuale di +46% e Napoli del 25%.

Quando mangiamo sano?

Esistono dei giorni in cui si preferisce maggiormente l’healthy food. Le statistiche parlano chiaro: preferiamo mangiar sano il giovedì, meglio se in aprile, maggio e giugno, mentre i giorni in cui più di tutti abbiamo ordinato “sano” sono stati il primo dicembre e il tre agosto, forse in previsione delle abbuffate natalizie e ferragostane.

La top ten dell’Healthy food

Oltre ai giorni preferiti ci sono ovviamente anche i cibi più richiesti. Intramontabile l’insalata, grazie al fatto che si può modulare a piacimento, anche su ordinazione, aggiungendo gli ingredienti più disparati. Ancora l’insalata di pollo con ingredienti tipicamente healthy come la Quinoa o l’Avocado; e poi polpette, vegetariane o greche, zuppe, riso venere, quello nero, naturalmente il pollo e la frutta in ogni salsa. E ogni città ha le sue preferenze: Roma gradisce l’insalata riso venere mentre Genova quella greca, Bologna la Cesar Salad , Torino centrifugati e Firenze lasagna vegan. Palermo e Bari rispettivamente veggie burger e crostata vegana.

Anche da un punto di vista di crescita economica il risvolto è positivo, perché tanti ristoranti si stanno attrezzando in questo senso ma in parallelo sorgono imprese di “food delivery” in grado di soddisfare le richieste.

Insomma, sembra che mangiare sano ma comunque gustoso più che una moda sia diventata una “salutare” abitudine.

Alessandro Desogus

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi