Hold: l’app che ti premia se smetti di usare lo smartphone

Fonte: ebuyer.com.
0

Lo smartphone è uno strumento ormai indispensabile nella società moderna. Praticamente tutti ne hanno uno, ma non tutti lo usano responsabilmente. Quanto ci distraggono gli smartphone da ciò che dovremmo realmente fare? Per risolvere questo problema, alcuni sviluppatori hanno creato Hold, un’app che premia chi smette di usare lo smartphone.

Hold
Fonte: play.google.it.

Gli smartphone ci fanno studiare male

L’idea di creare questa app è di tre studenti norvegesi (Maths Mathisen, Florian Winder e Vinoth Vinaya) che si sono resi conto di come lo smartphone li distraesse dallo studio, facendo perdere loro più tempo per studiare e danneggiando dunque il loro rendimento. Effettivamente, sembrerebbe che non usare lo smartphone ci renderebbe più pronti del 62% ad assimilare informazioni rispetto a chi lo usa. Inoltre, secondo un altro studio, le performance degli studenti migliorano del 6,4% se non usano lo smartphone. Infine, è sufficiente avere lo smartphone a portata di mano per ridurre la produttività, diminuire la velocità di risposta e abbassare i punteggi nei test. Insomma, i vantaggi derivanti dal mettere via lo smartphone non erano sufficienti a impedirne l’utilizzo. Partendo da queste premesse, i tre decidono di creare questa app.



Come funziona Hold?

Innanzitutto, bisogna scaricare Hold da Google Play (se siete utenti Android) o dall’Apple Store (se utilizzate un iPhone). Fatto ciò, dovrete avviare l’app e “abbandonare” il vostro telefono. Se riuscirete a non cedere alla tentazione di controllare le notifiche per 20 minuti, otterrete 10 punti. Non fate i furbi: i punti possono essere ottenuti soltanto dalle 7:00 alle 23:00. Potrete spendere i punti ottenuti nel mercato digitale interno. Infatti, diversi partner hanno aderito all’iniziativa (Microsoft, Coca-Cola, Amazon e tanti altri), permettendo a Hold di raccogliere 1,4 milioni di dollari di finanziamenti.



Hold
Logo di Hold. Fonte: itunes.apple.com.

Come si riscattano i punti?

Per ottenere dei vantaggi da questa app, dovrete accumulare un certo numero di punti. Con 60 punti potrete acquistare dei biglietti del cinema a metà prezzo o avere i pop-corn gratis. Con 1.000 punti potrete riscattare un buono Amazon da 5 dollari. Infatti, i partner commerciali non fanno certo beneficienza. I millennials sono clienti difficili, che non si affezionano al marchio e che usano ad-blocker per non visualizzare le pubblicità. Quindi, per questi brand Hold rappresenta la possibilità di conquistare questa ostica fetta di mercato.



Hold riesce nel suo intento?

Potremmo pensare che non basti nemmeno questo incentivo per distogliere lo sguardo (e le dita) degli studenti dallo schermo dello smartphone…e ci sbaglieremmo. Circa 50.000 studenti norvegesi (cioè il 25% degli studenti della Norvegia) e complessivamente 120.000 studenti tra Norvegia, Danimarca e Svezia (dove è stata ufficialmente lanciata il 15 febbraio dopo un periodo in fase beta) hanno scaricato Hold. L’app è disponibile anche nelle università del Regno Unito, ma ancora non ci sono notizie relative all’Italia. Pensate che da noi funzionerebbe o (come al solito) troveremmo un escamotage per fregare il sistema? Fatecelo sapere con un commento.

Davide Camarda

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi