Homeschooling: un’alternativa all’aula in tempo di Covid

Non tutti lo sanno, ma all’obbligo di andare a scuola, anche in Italia, un’alternativa c’è. Si chiama homeschooling o istruzione parentale e consiste nella possibilità che i figli siano istruiti a casa dai propri genitori.

Come funziona l’homeschooling?

Per praticare l’homeschooling, però, non è sufficiente rivolgersi a un precettore e affidargli l’istruzione dei propri figli, come avveniva qualche secolo fa (preferibilmente in una villa nella brughiera). Infatti l’homeschooling è regolato da una serie di leggi. I genitori interessati devono inviare una dichiarazione al dirigente scolastico della scuola più vicina, comunicando di avere i mezzi tecnici ed economici per provvedere all’istruzione del proprio figlio. Di anno in anno, il ragazzo in età scolare dovrà anche sostenere un esame. In questo modo, la scuola potrà verificare le conoscenze acquisite dall’alunno in casa e decidere se ammetterlo alla classe successiva.

L’homeschooling in tempo di Covid-19

In Italia le famiglie che scelgono ogni anno la soluzione dell’homeschooling sono circa un migliaio, ma quest’anno, dopo mesi di didattica a distanza e con mille incertezze sulle modalità di rientro in aula, il numero di richieste di istruzione parentale ha avuto un incremento significativo. Alcuni genitori sono preoccupati dal rischio del contagio, altri dalla prospettiva di una didattica in presenza a singhiozzo, incapace di preparare al meglio i figli.

Il parere dei pedagogisti sull’homeschooling

Naturalmente, sull’efficacia dell’homeschooling ci sono pareri contrastanti. Secondo alcuni pedagogisti, questo metodo priverebbe i ragazzi della socializzazione con i coetanei e non li renderebbe indipendenti dai genitori.

Secondo altri, l’istruzione parentale è una valida alternativa alla scuola e ha dei lati positivi. In particolare, può avere dei vantaggi in casi di necessità determinati ad esempio da condizioni di salute o da episodi di bullismo. Inoltre, potrebbe avere il merito di rendere più significativo il legame tra genitori e figli.

In ogni caso, quella dell’homeschooling è una realtà abbastanza affermata negli Stati Uniti, in Canada, in Inghilterra e non è escluso che nei prossimi anni diventi una scelta sempre più comune anche per le famiglie italiane.

Serena Emilia Di Salvatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *