Il campionato di calcio della Groenlandia dura una settimana

Dalla parte di chi lotta per essere riconosciuto, dell'essere umano e dei suoi diritti.
Contribuisci a preservare la libera informazione.

DONA

Il fascino del calcio arriva ad ogni latitudine, perfino nella gelida e isolata Groenlandia, da sempre terra della pallamano. Infatti nell’estremo nord del mondo si disputa un campionato, che nonostante non sia riconosciuto dalla Fifa, è davvero particolare.

Formula del torneo

Per poter realizzare il tutto, è necessario sfruttare il periodo estivo, che in Groenlandia dura a malapena un mese. Per questo il campionato di calcio si gioca in una settimana. Qualcosa di inimmaginabile in Italia e in tante altre parti del pianeta, ma visto il clima rigido, è già un gran traguardo riuscire a giocare a pallone. Alla competizione prendono parte dieci squadre, che vengono inserite in due gironi da 5. Si giocano 5 giornate, una partita al giorno. Le prime due di ogni girone vanno alle semifinali, le altre giocano le “finaline” per definire le altre posizioni. A patrocinare il tutto è una delle multinazionali più celebri, ovvero la Coca-Cola.

Le partecipanti

I nomi delle squadre che dal 12 al 19 agosto scorso hanno dato via a quest’ultima edizione del campionato di calcio di Groenlandia sono alquanto bizzarri e difficili da pronunciare. Nello specifico ecco come si chiamano alcuni dei club: Kagssagssuk Maniitsoq, Inuit Timersoqatigiiffiat-79, B-67, G-44 Qeqertarsuaq, Nagdlunguaq-48.

Campo da gioco

L’intera manifestazione si è giocata sul terreno sintetico dello stadio della capitale Nuuk. Si tratta di una struttura immersa nella roccia, dove tifosi e curiosi si sono assiepati per seguire le gare.

Esito campionato

Al termine della full immersion di sette giorni, ha avuto la meglio il B-67, che ha vinto la finale contro l’N-48 per 2-0. L’evento è stato trasmesso in diretta streaming dalla TV groenlandese. I nerazzurri della capitale si sono aggiudicati il tredicesimo titolo della loro storia. La premiazione è avvenuta mentre i nuvoloni neri e una pioggerellina insistente preannunciavano la fine dell’estate e l’inizio del lungo inverno. Il prossimo appuntamento appuntamento con il calcio è fissato per l’estate 2019.

Antonio Pilato




Stampa questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.