Il grande capolavoro dei potenti è stato inventarsi il Sovranismo

Andrea Umbrello
2

Il grande capolavoro del Capitale più selvaggio, dei ricchi e dei potenti del pianeta, alla fine, è stato inventarsi il Sovranismo.

E’ stato mascherarsi da popolo.

E’ stato inventarsi un’ideologia che convincesse i popoli a rinunciare a tutto, al proprio futuro, alla propria salute, ai propri diritti, a spogliarsi di quel poco che hanno conquistato negli anni e consegnare con gioia quel poco ai più ricchi.
Volontariamente. Con sfrenato entusiasmo e ferrea convinzione.

Il capolavoro dei lupi è stato creare dei pastori che convincessero gli agnelli a farsi sbranare. A gettarsi spontaneamente tra le loro fauci.
E a odiare chiunque cerchi di spiegare loro che farsi sbranare è nell’interesse dei lupi, non degli agnelli.

Il capolavoro del Capitale più selvaggio è stato inventarsi i Salvini, i Boris Johnson, i Trump, i Bolsonaro, gli Orban, le Meloni.

Personaggi capaci di conquistare non con la politica, ma con l’eccentricità, i selfie, le sceneggiate, le divise, gli slogan, le pagliacciate, i presepi, i bacioni, la fede, il linguaggio elementare, le soluzioni semplici, le fake news, la paura, il terrore, la minaccia di nemici e complotti ovunque, la più cieca fiducia dei popoli.

E a quel punto portare i popoli, con gioia ed entusiasmo, dove i lupi più desiderano.

I lupi vogliono poter inquinare?
Ed ecco i popoli che si scagliano contro Greta Thunberg che cerca di difenderli. Gli agnelli che si fanno convincere dai lupi che farsi avvelenare è un diritto degli agnelli, che il vero lupo è una ragazzina di 16 anni che si preoccupa dei loro figli, mica gli imperi industriali.

I lupi vogliono pagare meno tasse e campare sulle spalle del popolo?
Ed ecco che il “pastore” convince gli agnelli che la Flat Tax è nell’interesse del popolo; che togliere decine di miliardi alla Sanità, alla Scuola, ai Servizi, al popolo per darli a pochi ricchi è nell’interesse del popolo, mica dei ricchi.

I lupi vogliono evadere le tasse?
Ed ecco il pastore che convince gli agnelli a scagliarsi contro qualunque misura anti-evasione.

L’Europa obbliga i lupi a rispettare l’ambiente degli agnelli, la concorrenza, la qualità della vita e dei prodotti affinché gli agnelli non mangino merda?
Ed ecco che i pastori convincono gli agnelli che l’Europa è cattiva, va smantellata, che è contro il popolo, che bisogna abbandonarla, che la Brexit è un bene.
E così via.

Stiamo vivendo il più grande capolavoro che il Capitale peggiore potesse inventarsi.
Lo stiamo vivendo adesso. E i primi morsi cominceranno presto a farsi sentire nella carne.

 

Emilio Mola
2 Comments
  1. fabio says

    mi sembra molto pressapochismo e nulla di reale! l’Europa é buona? Emilio ci vuoi convincere che questa sciagurata entità sia a favore dei popoli? o sei ingenuo o, come tutta l’attuale sinistra, sei svenduto al potere che dici di combattere…

  2. roberto mario mastelloni says

    Se per SOVRANISMO dobbiamo intendere una nazione che utilizza la propria moneta allora la Gran Bretagna era già sovranista ai tempi di Blair! Qui si vuole intendere, a quanto pare, una nazione che persegue politiche nazionaliste che proteggano le loro produzioni commerciali ed industriali e, naturalmente, i propri lavoratori. Sappiamo che in Gran Bretagna lavorano 700.000 nostri connazionali che non riuscivano a trovare lavoro in Italia. Dobbiamo spreare che la Brexit non li danneggi a favore di lavoratori locali e non ce li rispediscano in Italia. Spero nel buon senso di Europa e Gran Bretagna!

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi