Immigrato trova portafoglio con cospicua somma in contanti e lo restituisce al proprietario

Portafoglio con contanti e documenti restituito al proprietario

Style: "Sharp_25_3"
0

Il protagonista della vicenda si chiama Diaby Amarra, ha 29 anni ed è un immigrato guineano. Domenica pomeriggio, mentre passeggiava nella villa comunale di Itri il ha trovato un portafoglio contenente una cospicua somma di denaro.

La tentazione di impossessarsi dei contanti sembra non aver nemmeno sfiorato la mente del giovane che si è subito messo alla ricerca del titolare del portafoglio. Spinto dal desiderio di restituire i soldi, l’onestissimo Diaby è riuscito a risalire al legittimo proprietario in poche ore. Si trattava di Angelo Pelliccia, commerciante di olio in pensione e dirigente della squadra di calcio locale. Il pensionato ha manifestato la sua gratitudine con una ricompensa e con la diffusione del fatto sui social. Il gesto dell’immigrato ha subito riscosso una valanga di likes più che meritati.

Storie come quella di del giovane guineano sono molto più frequenti di quanto l’informazione di massa possa farci credere. Lo scorso 15 maggio un operaio straniero di Mondolfo ha restituito un portafoglio pieno di contanti ritrovato per terra. Oltre a rintracciare il possessore, l’extracomunitario ha rifiutato qualsiasi ricompensa per l’onestà del gesto

Diaby e l’operaio mondolfese vanno a formare dei tasselli fondamentali in un processo delicato come l’integrazione.

Sfortunatamente i trend che dominano l’informazione negli ultimi anni tendono a posizionare queste vicende in secondo piano, dando la precedenza alle fake news, ai leggendari profughi che alloggiano in alberghi a 5 stelle e vivono sulle nostre spalle. Queste notizie oltre a disinformare vanno a fomentare i luoghi comuni, la paura e l’odio. Ma sembrano soddisfare perfettamente i desideri del lettore medio.

Ecco perché, per leggere la storia autentica di Diaby bisognerà scavare tra gli articoletti di un quotidiano locale. Invece notizie prive di fondamento ma a stampo discriminatorio godranno sempre di un posto in prima pagina

Chissà quanti tra coloro che attendono con ansia l’uscita dell’ennesima fake news per poter puntare il dito sull’immigrato avrebbero restituito il portafoglio al signor Pelliccia?

Grigorij Silaev

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi