Indonesia: aumenta il bilancio delle vittime del terremoto e dello tsunami

Il bilancio aggiornato è di 832 morti ma purtroppo è ancora destinato a salire

Un terremoto  di magnitudo  7.5 seguito da uno tsunami hanno devastato l’isola indonesiana di Sulawesi.
Le città maggiormente devastate dal cataclisma sono Palu e  Donggala.

Fonte: ansa.it
0

Il bilancio aggiornato è di 832 morti ma purtroppo è ancora destinato a salire

Venerdì scorso un terremoto  di magnitudo  7.5 seguito da uno tsunami hanno devastato l’isola indonesiana di Sulawesi.

Le città maggiormente devastate dal cataclisma sono Palu e  Donggala.

Il numero delle vittime, secondo quanto riportato dal portavoce della protezione civile indonesiana, Sutopo Purwo Nugroho, si riferisce per la maggior parte alla città di Palu, situata a 80 chilometri dall’epicentro del sisma.

I soccorsi, a causa delle infrastrutture quasi completamente distrutte, procedono molto lentamente e non hanno ancora raggiunto zone costiere settentrionali, inclusa la città di Donggala.

Le immagini del disastro documentano un paese che si trova in uno stato di profonda emergenza umanitaria dove mancano cibo, acqua, medicine, tende e coperte per i superstiti.

Gli ospedali, parzialmente crollati, non sono in grado di accogliere tutti i feriti e, di conseguenza, una parte di essi sono curati all’aria aperta. I morti sono invece allineati lungo le strade e coperti da un lenzuolo. Altri cadaveri sono stati avvistati in mare. Per ragioni di carattere sanitario, i morti saranno seppelliti in fosse comuni.




A Palu, sono crollati anche il ponte che collegava le due zone della città e il carcere da cui sono evasi 560 detenuti. L’aeroporto cittadino ha invece subito numerosi danni e per il momento opera in modo limitato complicando ulteriormente i soccorsi.

Gli esperti ritengono che la posizione geografia di Palu possa aver amplificato gli effetti distruttivi del maremoto. Si ritiene che la baia in cui è situata la città incanali le onde anomale impedendo la dispersione della loro potenza.

Le autorità locali riferiscono di onde alte due metri ma, secondo i media locali, le onde avrebbero raggiunto i 5 metri d’altezza in alcuni punti della baia.

L’esercito indonesiano, secondo le dichiarazioni del presidente Joko Widodo , interverrà nelle zone colpite per prestare aiuto e recuperare le vittime, ma non si sa se è già operativo.

 

 

Alessia Cesarano

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi