Serie A da domani riparte il campionato!

en.wikipedia.org
0
en.wikipedia.org
en.wikipedia.org

Domani alle 18 con Roma-Udinese si inaugura la nuova stagione del campionato di Serie A. Questo campionato parte con una vincente, ormai tutti danno per scontato che la regina degli ultimi anni e la regina di questo mercato, la Juventus, si può già considerare campione d’Italia senza neanche iniziare a giocare.

Serie A – Le rivali sembrano dieci passi indietro e il loro mercato convince poco. Tra l’altro due delle rivali, la Roma e il Napoli, hanno pensato bene di rinforzare la vecchia signora cedendogli Pjanic e Higuain.

Ogni volta che finisce il campionato di calcio si da il via ufficiale all’estate, all’attesa per gli acquisti e la voglia di ricominciare. Quest’anno per i calciofili la parentesi senza il calcio vero è stata breve visto che ci siamo potuti gustare l’Europeo, nonostante il risultato della nostra nazionale, che si è concluso poco più di un mese fa. Dopo è iniziata l’Olimpiade, ancora in corso, che ha risvegliato in noi la passione per sport bellissimi che ricordiamo dell’esistenza solo ogni quattro anni. Fino ad arrivare alla scorsa settimana con l’inizio della Premier League che ha fatto da antipasto alla nostra serie A e ora finalmente la nostalgia è finita. La Roma a l’onere e l’onore di partecipare alla cerimonia d’apertura contro l’Udinese, squadra che a detta di molti è candidata alla serie B. La sera troviamo il big mach della settimana tra la campionessa in carica Juventus e la Fiorentina che vuole a tutti i costi espugnare lo Juventus Stadium prima che la Vecchia Signora entri in condizione. E poi la scorpacciata della domenica tutte all’ora di cena  a parte il Milan contro il Torino che vi accompagna durante l’aperitivo.

La Juventus è la regina indiscussa del mercato estivo e la vincete quasi matematica del campionato. Nonostante i piccoli problemi a centrocampo, ma c’è ancora tempo per rimediare, si ritrova una squadra stellare che vuole competere in Italia e in Europa senza aver paura di nessuno. L’unico intoppo potrebbero essere le maledizioni rivolte a Higuain e Pjanic da parte di Napoli e Roma che potrebbero portare a infortuni gravi, ma tralasciando queste scaramanzie non dovrebbero avere intoppi. Le candidate per dare fastidio, o meglio per rendere il campionato di serie A un po meno scontato, sono le solite Roma, Napoli, Milan, Inter che comunque non convincono. La Roma non è ancora riuscita a rimpiazzare degnamente Pjanic e Dzeko, dopo la partita con il Porto in coppa, sembra ancora una scommessa, la difesa deve trovare i meccanismi e l’unica sicurezza resta seduta sulla panchina e si chiama Luciano Spalletti. Il Napoli ha puntato su Milik per sostituire il suo bomber da 36 goal Gonzalo Higuain e anche qui sembra che il più forte resti Sarri. Il Milan ha avuto un estate particolare per via della cessione della squadra alla Cina che ha promesso grandi investimenti di mercato ma che per il momento ha portato solo Sosa facendo infuriare i tifosi rosso-neri, l’unica certezza anche qui non può giocare ed è il nuovo allenatore Vincenzo Moltella. L’Inter deve capire ancora gli schemi del nuovo allenatore De Boer che ha sostituito Mancini alla guida della squadra milanese che finalmente ha deciso di andare via dopo averlo minacciato più volte. Anche Icardi aveva minacciato più volte di voler andare via, o meglio la moglie, mas ora sembra vicino al rinnovo.

Le altre squadre della serie A, che si ritrovano in “seconda fascia” non sono da meno delle candidate citate prima visto che le campagne acquisti sono tutte sullo stesso piano. La Lazio punta su Immobile per i goal che gli mancano da tempo e Lotito punta a visitare i nuovi abbonati per far passare l’odio che lo circonda. La Fiorentina non sembra ne essersi rinforzata ne aver perso. Il Sassuolo entra di diritto nelle Grandi dopo la scorsa annata che si è chiusa con la qualificazione hai preliminari di Europa League, l’ossatura rimane la stessa del grande campionati passato e in più si è assicurata i goal di Matri che è in cerca di riscatto, il suo campionato è già iniziato con i preliminari di Europa League dove ha strapazzato il Lucerna e la Stella Rossa. Infine occhi alle neopromosse Crotone, Cagliari e Pescara che non vogliono sfigurare. L’Empoli vuole rimanere una bestia nera per tutti. Il Torino che vuole continuare il cammino iniziato con Ventura, che ora si è trasferito sulla panchina della nazionale. Le genoane voglio riprendersi dopo anni sbagliati.

Tante tante parole si potrebbero spendere per questo inizio ma non servirebbero perché la cosa migliore è guardare lo sport più bello del mondo e nonostante i pronostici sperare sempre. E poi ora c’è il calcio che non ci abbandona mai, tutta la settimana su 50 canali diversi quindi buona indigestione a tutti.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi