Invasione di meduse all’isola d’Elba

A Portoferraio, lungo la costa di San Giovanni, sono state trovate migliaia di meduse morte

0

Invasione di meduse all’isola d’Elba. Questo è quanto riportato da diverse testate.

Invasione di meduse all’isola d’Elba come ai tropici

Le specie di esemplari di meduse ritrovate sulla costa di San Giovanni a Portoferraio non è nuova nel Mar Tirreno. È sempre facile, infatti, imbattersi nella Pelagia noctiluca in questo mare. Ma allora che cosa c’è di strano?

Il punto è che questa specie è conosciuta nel Mar Tirreno per la sua presenza in primavera e autunno. Ma siamo in inverno, per cui, l’invasione di meduse all’isola d’Elba è un fatto davvero strano.

Ci si mette inoltre il fatto che avvistamenti analoghi si sono avuti anche ad Alghero, così come segnalato dal Wwf.

Entrambi gli avvistamenti riguardano la stessa specie, ossia le meduse luminose definite tali poiché hanno la caratteristica di essere bioluminescenti.

Quali pericoli?




In linea generale è possibile dire che questo fenomeno non è, per ora, pericoloso per le persone. Data la stagione, infatti, difficilmente il mare della Sardegna sarà pieno di bagnanti.

Fatto sta che sono proprio queste meduse a causare le tipiche irritazioni cutanee alla pelle per via dei loro tentacoli urticanti.

Esistono diversi casi in cui il contatto con una medusa si è rivelato pericoloso e misure da prendere nel caso succedesse.

Cause dell’invasione di meduse all’isola d’Elba

Roberto Bedini, professore dell’istituto di biologia ed ecologia marina di Piombino dichiara:

Le temperature più alte del mare creano le condizioni per una più frequente riproduzione delle meduse.

Lo stesso Bedini, tuttavia, cerca di rassicurare la popolazione poiché ritiene che la presenza delle meduse sia solo dovuta alle correnti.

Non ne è particolarmente convinto Umberto Mazzantini, storico di Legambiente che parla di tropicalizzazione dei nostri mari. Nel 2018 si sono infatti registrati aumenti nelle temperature dei nostri mari.

Tra le altre cause c’è una pesca eccessiva e l’inquinamento che procurano delle trasformazioni importanti. La diminuzione di pesci predatori, la presenza di plastica e le sofferenze dei grandi cetacei, comportano un aumento delle meduse. Queste si trovano sempre più a loro agio nei nostri mari.

Occorre aspettare l’arrivo della primavera per avere ulteriori informazioni sull’invasione delle meduse.

 

Elena Carletti

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi