Le notizie da un altro punto di vista

Oggi la leggenda nerazzurra Javier Zanetti compie 43 anni

Fonte: Calcioefinanza.it
0

Javier Zanetti è uno di quei campioni che val la pena omaggiare, almeno in giornate come questa. Infatti il 10 Agosto di 43 anni fa nasceva a Buenos Aires. Oggi è ricordato per aver giocato nell’Inter dal 1995 al 2014, divenendone poi capitano. E’ stato un fantastico terzino destro, dotato di capacità fisiche fuori dalla norma. Notevole il suo impiego in nazionale nella quale ha collezionato 145 presenze.

javier zanetti
Fonte: Calcioefinanza.it




Javier Zanetti è stato un simbolo dell’Inter, come Paolo Maldini al Milan, suo acerrimo ma leale avversario. Ha guidato la Beneamata durante gli anni di Moratti, con il quale ha condiviso storiche debacle ma anche grandiosi traguardi. Infatti era uno dei protagonisti in campo del famoso 5 Maggio 2002 ma pure della finale di Champions 2010 vinta contro il Bayern Monaco. Scudetti persi all’ultimo istante ed in maniera tragicomica fra mille polemiche con i rivali di sempre, i bianconeri, ed imprese che hanno dell’incredibile, che nessuno forse si aspettava, come il Triplete.

Zanetti ha iniziato la sua carriera in Argentina nelle file del Tallares e del Banfield prima di trasferirsi a Milan sponda Inter nel 1995, divenendone capitano nel 2001. Durante la sua militanza in Italia ha potuto confrontarsi con campioni eccezionali del calibro di Baggio, Ronaldo e Sheva per quanto riguarda la Serie A e miti del calcio mondiale quali ad esempio Ryan Giggs, lasciandosi sempre alle spalle file di complimenti.

L’avversario più difficile che abbia mai incontrato è stato Javier Zanetti. Lo incontrai per la prima volta nel ’99, ai quarti di Champions. Lui terzino destro, io ala sinistra. M’impressionò per le sue qualità: rapido, potente, intelligente, esperto. Ci ho giocato contro altre due volte. È stato l’avversario più duro in assoluto. Un campione completo

Fonte: Ryan Giggs-Wikipedia

Se si hanno dubbi su un suo possibile inserimento nella lista delle leggende all time basti pensare che attualmente è al quinto posto nella classifica dei calciatori con almeno 1000 presenze in carriera.

Altri dati testimoniano del suo notevole scores individuale, dato che è lo straniero con più presenze nella storia della Serie A e naturalmente quello con più presenze nella storia dell’Inter. Sotto svariati allenatori è arrivato a vincerci ben 16 trofei, tra cui 5 scudetti, una Champions e un mondiale per club.

Immancabile protagonista nei derby della madonnina tanto quanto nell’impegno sociale dimostrandosi sempre tra i testimonials più attivi.

Salvatore Rizzo

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.