Johann Weissmuller: da re del nuoto a re della giungla

<>. Johann Weissmuller

Fonte: Google Immagini
0

Tutti noi lo abbiamo sempre conosciuto come Tarzan… sto parlando proprio di lui: Johann Weissmuller. Forse però, non tutti sanno che prima di diventare attore è stato un grande atleta.

Chi è Johann Weissmuller?

Johann Weissmuller, noto anche come Johnny, nasce a Freidorf (Romania) il 2 Giugno 1904 da Petrus Weissmuller e Erzsébet Kersch. Solo qualche mese dopo la famiglia Weissmuller decide di emigrare e nel Gennaio del 1905 sbarca a New York. La sua vita si va avanti tra Romania, America, Europa e Hollywood. Dopo un breve soggiorno a Chicago si trasferiscono in Pennsylvaniadove nasce a Settembre nasce il fratellino di Johann, il piccolo Peter Weissmuller Jr. Per poi ritrasferirsi a Chicago.

All’età di nove anni, a Johann viene diagnosticata la poliomelite. E’ proprio grazie a questa diagnosi che il piccolo si avvicina al nuoto. Divenuto adolescente Johnny frequenta un prestigioso liceo che è poi costretto ad abbandonare dopo il divorzio dei suoi genitori, per diventare adulto e iniziare a lavorare. Trova lavoro come facchino e addetto agli ascensori all’hotel Plaza di Chicago ma la piscina rimane pur sempre il suo chiodo fisso. Si sposò per ben cinque volte e divorziò sempre. Per pagare il mantenimento alle sue mogli si ridusse sul lastrico e dovette vendere tutto ciò che aveva e trasferirsi ad Acapulco. Gli ultimi sei anni della sua vita li passò internato in una casa di cura. Johnny infatti, si era identificato talmente tanto nel ruolo dell’ “Uomo Scimmia” che ogni mattina continuava  a martellarsi il petto e ad emettere il famoso urlo che lo aveva reso famoso come “Re della giungla”. Morì ad Acapulco il 20 Gennaio 1984 per un edema polmonare. Le sue ultime volontà furono che tutti emettessero il grido di Tarzan.

La carriera cinematografica

Nel 1929 Johann firma un contratto come modello e uomo immagine con un noto brand di costumi. Non doveva far altro che andare in giro a sponsorizzare il brand, firmare autografi e partecipare a qualche programma televisivo. Proprio ad Hollywood lo notarono e gli consigliarono di fare un provino per “Tarzan l’uomo scimmia”. Il regista non ebbe dubbi: era lui il suo Tarzan. Iniziò così la sua carriera cinematografica con una lunga serie di film su Tarzan. Lo vediamo anche in: Won Ton Ton il cane che salvò Hollywood, The Human Fish, e molti altri film.

Johann il “Re del nuoto”

Prima di essere “Re della giungla”, Johnny fu il “Re del nuoto“. Avvicinatosi al nuoto a soli nove anni, divenne presto molto bravo nello stile libero anche se con una tecnica ancora molto grezza. A soli 12 anni entra a far parte della squadra di nuoto del YMCA. Quando inizia il suo lavoro al Plaza Hotel, non riesce a rinunciare al nuoto, così nel tempo libero continua ad allenarsi all’Illinois Athletic Club dove viene notato a soli 17 anni dall’allenatore della squadra di nuoto che gli fa giurare di dedicarsi completamente al nuoto. Inizia così per lui una prima serie di vittorie. E’ stato il primo nuotatore a scendere sotto il minuto nei 100 m stile libero battendo nel 1922 l’hawaiano Duke Kahanamoku. Nel 1923 Vincerà ben 4 gare.

Tuttavia Johnny, pur di partecipare alle Olimpiadi di Parigi del 1924, fu disposto anche a fare carte false. Scambiò i suoi documenti con quelli del fratello che era effettivamente nato negli Stati uniti pur di difendere la bandiera a stelle e strisce. Batte nuovamente Kahanamoku ai 100 m,  ai 400 m sconfigge lo svedese Ame Borg e porta la sua nazione a primeggiare sull’Australia nella staffetta 4×200 m stile libero. Nel 1928 partecipò alle olimpiadi di Amsterdam e vinse nuovamente  i 100 m stile libero. Come lui stesso rivelerà nel 1930 nel suo libro “Swimming the American crowl” però, l’anno precedente aveva fatto una preparazione speciale a base di bicarbonati che, in caso di sforzo, neutralizzano l’acidità muscolare  e l’acidosi nel sangue alleviando la fatica  e le contrazioni muscolari.

Nella sua breve carriera sportiva (disse addio al nuoto subito dopo i giochi olimpici del 1928), Johnny collezionò 52 titoli di campione degli Stati Uniti e 67 primati del mondo.

Federica Perticone

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi