Juventus e #5maggio: i 15 anni dallo storico scudetto bianconero

La Juventus festeggia i 15 anni dalla vittoria di uno degli scudetti più famosi di sempre. E i commenti dei tifosi bianconeri impazzano sul web.

0

La Juventus festeggia oggi i 15 anni da uno degli scudetti più famosi di sempre. Il 5 maggio 2002 è una data che nessun vero tifoso potrà mai dimenticare, e Napoleone Bonaparte non c’entra nulla. Infatti, quel giorno nel campionato italiano di Serie A è avvenuto un sorpasso degno di restare impresso negli annali della storia del calcio.

Esattamente 15 anni fa, infatti, la Juventus ha conquistato il suo 26esimo scudetto nell’ultima giornata di campionato, soffiandolo ad un’Inter che da ben 13 anni cercava di riappropriarsi del titolo di Campione d’Italia. La squadra, all’epoca allenata da Cuper, venne clamorosamente sconfitta dalla Lazio padrona di casa, che all’Olimpico gli ha inferto un sonoro 4-2.

Lazio-Inter 5 maggio 2002

La Juventus, che nel frattempo sconfiggeva senza troppe difficoltà l’Udinese con ben 2 goal di vantaggio, è riuscita in questo modo a superare all’ultimo minuto l’Inter capolista. Una giornata rimasta nel cuore di tutti i tifosi bianconeri, che oggi festeggiano sui social i 15 anni dello scudetto più pazzo di sempre.

Ecco che allora l’hashtag #5maggio è finito in cima alla lista delle tendenze su Twitter, con tanti post che ricordano l’incredibile finale della partita Lazio-Inter e le conquista del 26esimo scudetto da parte della Juventus.

Juventus 5 maggio 2002E non mancano nemmeno gli ironici ringraziamenti ai protagonisti di quella giornata, primo fra tutti il giocatore della Lazio autore di ben 2 dei goal che hanno sancito la vittoria dei biancocelesti.

Juventus 5 maggio Twitter

Infine, anche la pagina ufficiale della Juventus ha voluto festeggiare insieme ai suoi tifosi lo scudetto conquistato nel 2002, condividendo un video che ripercorre appunto la vittoria e i festeggiamenti della Juventus dopo la vittoria contro l’Udinese.

Related Posts

Ma il profilo twitter del club campione d’Italia ha anche pubblicato un’intervista a Marcello Lippi, all’epoca allenatore della Juve, nella quale il coach racconta che

“La maggiore parte dei giocatori era convinto avesse vinto l’Inter. E io dicevo loro: ‘Non molliamo, se vinciamo le prossime cinque partite vinciamo il campionato’. Ma noi non stavamo benissimo: avevamo qualche problemino fisico di troppo e qualche gara, come quella di Piacenza, l’abbiamo vinta solo grazie a una grande giocata di Nedved. E nello stesso giorno l’Inter pareggio 2-2 col Chievo. Poi arrivò l’ultima partita e la storia di quello che è successo la conoscono tutti”.

Juventus e 5 maggio: il ricordo dell’ultima giornata del campionato del 2002

Il 5 maggio è certamente una data fortunata per la Juventus, che in questo giorno ha vinto non solo lo scudetto del 2002, ma anche quello del campionato del 2013 grazie alla vittoria in casa contro il Palermo. Ma il 5 maggio 2002 è senza dubbio il giorno che i tifosi bianconeri ricordano con più orgoglio.

Quel giorno, a scendere in campo nello Stadio Friuli dell’Udinese fu una grande Juventus, con una formazione composta da alcuni dei calciatori storici del club di Torino: Buffon, Thuram, Ferrara, Juliano, Montero, Conte, Tudor, Davids, Nedved, Trezeguet e Del Piero (sostituzioni: Zambrotta, Paramatti e Birindelli). La vittoria contro l’Udinese arrivò grazie a due bellissimi goal, di Trezeguet e Del Piero, realizzati rispettivamente al 2′ e all’11’ minuto del primo tempo.

Contemporaneamente all’Olimpico si scontravano Lazio e Inter. Una partita dal risultato che sembrava scontato: l’Inter capolista, a un passo dallo scudetto, venne sconfitta da una Lazio ormai senza obiettivi. Il match, arbitrato dal barese Paparesta, terminò con il risultato di 4-2 per i padroni di casa: i 4 goal biancocelesti furono realizzati da Inzaghi, Simeone e Poborski, mentre dell’Inter segnarono Di Biagio e Vieri.

Ranjitha Mancini

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi