Kayla Itsines e le nuove frontiere del fitness


Molti di noi, spesso, non hanno tempo e soprattutto voglia di andare in palestra, forse a causa di uno stile di vita frenetico o semplicemente per pura pigrizia.

Fonte: wikiperdia.org

Quale potrebbe essere, dunque, la strada da intraprendere per regalarsi una buona forma fisica?

È semplice! Basta collegarsi sul web per trovare delle soluzioni alternative , ma soprattutto veloci ed economiche. Si tratta di utili piani di allenamento proposti da importanti e vigorosi personal trainer che spingono i propri seguaci ad intraprendere un percorso di miglioramento (estetico ma anche interiore) realizzabile in casa, con pochi e semplici attrezzi.

L’attenzione, infatti, viene puntata sul cosiddetto mondo del “fitness casalingo“, basta, ad esempio, digitare sul proprio motore di ricerca “Fitness Blender” o “My-personal trainer” e troveremo una sfilza di video e consigli per avere un corpo a prova di costume.

Tra i metodi più allettanti ed efficaci c’è quello proposto dalla giovane Kayla Itsines, la ventitreenne personal trainer australiana che col suo programma di allenamento sta facendo tornare in forma ragazze e ragazzi di tutto il mondo in sole 12 settimane.

Si tratta della Bikini Body Guide (BBG), una guida di preparazione fisica della durata di  tre mesi basata su uno stile di vita sano e degli esercizi specifici.

La BBG prevede – oltre ad  una dieta equilibrata, ma senza troppe rinunce- sei giorni di allenamento settimanale che comprendono:

-tre giorni a settimana dedicati a due circuiti di esercizi riguardanti  braccia, gambe e addome della  durata di 7 minuti a sessione;

– tre giorni  in cui è possibile bruciare calorie attraverso delle passeggiate di 4045 minuti o delle corsette (previste soltanto nelle ultime settimane).

Niente di complicato, insomma, ed i risultati si vedono! Basta digitare il nome della stupenda sportiva e otterrete testimonianze e foto con le differenze tra prima e dopo. Dunque possiamo davvero dire addio alle faticose ore passate in palestra?

Provare per credere!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *