Le notizie da un altro punto di vista

Il ritorno di Kechiche a Venezia: Mektoub my love

0

Per aver sentito parlare di Abdellatif Kechiche non c’è bisogno di essere cinefili. Il suo ultimo film, che risale al 2013 ed è stata una delle Palme d’Oro più amate e discusse di Cannes è quel capolavoro di La vie d’Adèle, ispirato al fumetto di Julie Maroh, trasfigurato dallo stile caldo, potente, attento ai corpi intesi come scoperta del mondo e dell’interiorità secondo Kechiche.

Come regista si è sempre fatto conoscere come grande direttore di attori e di attrici, tra cui Hasfia Herzi, Léa Seydoux, Sara Forestier, Adèle Exarchopoulos, protagoniste perfette dei suoi film.

Colpito dalle polemiche della sua ultima opera, Kechiche ha visto le sue protagoniste lamentarsi dei ritmi eccessivi del suo lavoro filmico, tra il certosino e lo stakanovista che lo ha reso al contempo una leggenda e un mostro seppur sacro.

Inoltre ha dovuto aspettare quattro anni, in cui c’è stata pure una causa contro di lui da parte della produzione di La vita di Adele, per realizzare il suo film tra poco in concorso a Venezia.



Mektoub, my love è ispirato ad un romanzo di François Bégaudeau, ex-professore, critico, autore del romanzo Entre les murs che a ispirato un altro grande autore francese vincitore della Palma d’Oro, Laurent Cantet, che lo ha fatto recitare nel ruolo del protagonista.

Bégaudeau ha mostrato grande stima per Kechiche tanto da definirlo il regista francese più importante: normale quindi che lo vedesse come il regista perfetto per adattare il suo romanzo La blessure, la vrai poi diventato per il grande schermo Mektoub, my love.

Il film è girato a Sète in Occitania e racconta la vita di Amin, giovane sceneggiatore che ritorna nella sua città natale, che conosce e s’innamora di Jasmine, giovane e bella cantante. Nel frattempo, un produttore gli propone un lavoro ambizioso che lui non potrà rifiutare. Tra le avances della moglie di lui e la passione nascente, Amin dovrà trovare il suo posto nel tutto.

Del film non sono uscite che poche immagini e nel cast, notoriamente composto da esordienti nella maggior parte, troveremo pure Hasfia Herzi, attrice infuocata e protagonista esplosiva del film di Kechiche Cous Cous.

Non ci resta che attendere le notizie da Venezia e vedere cosa il regista ha in serbo per noi.

Antonio Canzoniere

Leave A Reply

Your email address will not be published.