Ken Follett pubblicherà un testo inedito su Notre Dame

L’annuncio è stato fatto dall'editore francese Robert Laffont.

Ken Follett pubblicherà a giugno un testo inedito in omaggio alla cattedrale di Notre Dame a Parigi. I cui benefici andranno alla ricostruzione

0
Sconvolto dal danno dell’incendio causato a Notre Dame, Ken Follett ha deciso di contribuire alla ricostruzione dell’edificio religioso.

Lo scrittore britannico Ken Follett pubblicherà il 13 giugno un testo inedito sulla cattedrale di Notre-Dame gravemente danneggiato da un incendio. Il titolo di questo testo non è stato specificato, ma i profitti e i diritti d’autore derivanti dalla vendita saranno devoluti alla Heritage Foundation. Responsabile della raccolta di fondi e della supervisione della ricostruzione dell’edificio pubblico.

Il 15 aprile, il mondo assisteva impotente alla caduta della guglia di Notre Dame, divorata dalle fiamme. Un mese dopo, mentre l’Assemblea nazionale preparava un disegno di legge per il restauro della cattedrale, l’editore francese, Robert Laffont, ha annunciato la pubblicazione .

In seguito all’incendio, l’editore Robert Laffont in un’intervista ha dichiarato: Notre Dame incarna il nostro rapporto con la storia. La sua costruzione iniziò nel 1163, quasi 1000 anni fa. “Quando vedi un edificio così distrutto, è come se qualcuno morisse”. Senza interposizione hanno pensato che Ken Follett avesse una sorta di visione premonitoria.

Ed è così che è nata l’idea di questa breve storia inedita, in cui lo scrittore racconta l’emozione che lo ha attanagliato quando ha ascoltato la notizia. Ken Follett racconterà anche la storia della cattedrale, dalla sua costruzione all’influenza che esercitò sul grande Victor Hugo e su se stesso. Mostrando fino a che punto Notre Dame esercita fascino attrazione universale.




Ken Follett ha manifestato, senza indugio, la sua solidarietà nel voler raccontare ancora una volta il legame potente e ancestrale tra Notre Dame e francesi. Già in passato fu fortemente ispirato dal suo amore per le cattedrali nella sua opera The Pillars of the Earth.  Dove un’intera popolazione si imbarca nella ricostruzione di una cattedrale a mani nude a Kingsbridge. (Località immaginaria nel Wiltshire in Inghilterra) nel corso del XII secolo).

Ken Follett non è il solo a sentire questo bisogno di scrivere dopo il tragico incidente. Adrien Goetz, docente presso l’Università di Parigi-Sorbona in Storia dell’Arte e collaboratore di Figaro in cui tiene la rubrica “L’Arts and You“, pubblicherà il 22 maggio Notre Dame de l’humanité da Editions Grasset . Una riflessione sulla conservazione dell’arte, questo patrimonio comune dell’umanità.

Tradizione contro modernità
Related Posts

Sulla scia del tragico incendio che ha parzialmente distrutto l’amata cattedrale di Notre Dame di Parigi, il governo francese ha iniziato a pensare a come andare avanti. Di recente, il primo ministro francese Édouard Philippe ha dichiarato che il governo avrebbe lanciato una chiamata internazionale per gli architetti.  Per proporre le loro idee su come ricostruire la linea del tetto e la guglia iconica. Crollata drammaticamente durante l’incendio.

Piuttosto che attenersi alla tradizione, riferisce che la Francia non cerca una ripetizione di ciò che era. Piuttosto una nuova guglia adattata alle tecniche e alle sfide della nostra era. Data l’attenzione internazionale che l’incendio ha ricevuto e l’incredibile opportunità di lavorare su un edificio storico, non dovrebbe essere difficile attirare proposte di alta qualità.

Infatti, anche prima di questo annuncio, studi di architettura e studi di progettazione di tutto il mondo hanno pubblicato i loro concetti per la nuova guglia. Pur riconoscendo le difficoltà nell’equilibrare il vecchio e il nuovo, la maggior parte sembra concordare sul fatto che la Chiesa debba andare avanti con i tempi. Proprio come accadde in passato.

Secondo un’indagine di YouGov i francesi sono divisi sull’opportunità di ricostruire l’ago di Notre Dame identico a quello dell’architetto Eugène Viollet-le-Duc. (54%). Contro il 25% che vogliono dargli un aspetto più contemporaneo. Il presidente Emmanuel Macron è favorevole a dare un “gesto architettonico contemporaneo” alla cattedrale. Dato, che come ricordano nel palazzo dell’Eliseo, l’ago distrutto non era l’originale .

Macron vuole che il restaurato sia completato per le Olimpiadi di Parigi del 2024. Ma molti ritengono che il termine fissato, di cinque anni, sia troppo ambizioso. E gli esperti sono preoccupati da un affrettato restauro. Franck Riester, ministro della Cultura francese, ha dichiarato che la cattedrale, di proprietà dello stato, avrà un restauro “al culmine del suo splendore e di ciò che simboleggia“.

Al momento sono in corso lavori per garantire la sua sicurezza perché l’edificio “continua a essere fragile al livello del caveau”. Come ha riferito il ministro dell’Assemblea nazionale durante il dibattito sul disegno di legge per la conservazione e il restauro di Notre-Dame de Paris. .

Più di un mese dopo l’incendio, i ricercatori non sono ancora stati in grado di determinare le cause esatte dell’incidente. Secondo la rete televisiva BFMTV , l’indizio è dato che l’incendio è stato causato da un cortocircuito. Al momento, nulla suggerisce che si trattasse di un incendio di origine criminale.

 

Felicia Bruscino
Photo by Pedro Lastra on Unsplash

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi