La classifica degli atleti più pagati al mondo: nessuna donna nella top 100

Al primo posto il pugile americano Floyd Mayweather Jr. Completano il podio Messi e Cristiano Ronaldo

0

L’appuntamento con la classifica degli atleti più pagati al mondo stilata da Forbes (rivista statunitense di economia e finanza) si rinnova anche nel 2018. A gran sorpresa quest’anno non c’è nemmeno una donna tra le prime 100, ed è la prima volta che ciò accade.

Primo posto per un pugile

Al contrario di quanto si possa pensare il primato non spetta ad un calciatore, bensì ad un pugile. Infatti il gradino più alto del podio spetta a Floyd Mayweather Jr, che nel corso del periodo preso di riferimento (dal 1 giugno 2017 al 1 giugno 2018), ha raccolto tra premi in denaro, sponsor e bonus circa 244 milioni di euro. Il successo economico dello statunitense è stato decretato soprattutto dal match combattuto lo scorso anno contro il campione di arti marziali irlandese Conor McGregor.

Il resto della top ten

A completare le prime tre posizioni ci sono Messi (95 milioni di euro), Cristiano Ronaldo (92,5 milioni). Il portoghese però rimane il preferito dagli sponsor, visto che da questi incassa 40 milioni a fronte dei 22 dell’argentino. Per quanto concerne il resto della top ten, ecco chi sono sono i “fortunati”Conor McGregor (85 milioni di euro), l’attaccante brasiliano Neymar (77 milioni), il campione di basket Nba LeBron James (73 milioni), il tennista svizzero Roger Federer (66 milioni), il cestista statunitense Stephen Curry (65 milioni) e i giocatori di football americano Matt Ryan (57,5 milioni) e Matthew Stafford (50 milioni di euro).

Nessuna donna presente tra le prime 100

La classifica 2018 degli atleti più pagati al mondo non prevede donne. È la prima volta che accade da quando nel 2010 nella graduatoria generale ci sono almeno 50 nomi. La tendenza è sempre e comunque al maschile, basti pensare che lo scorso anno era presente solo Serena Williams. Quest’anno la tennista non è stata inserita in lista a causa della maternità, che di fatto ha interrotto la sua attività sportiva e di conseguenza i cospicui guadagni derivanti dai grandi slam.

Antonio Pilato

 

 




Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi