La Gioconda lascerà il Louvre per girare il mondo

Monna Lisa lascerà il Louvre per un grande tour itinerante

0

Il capolavoro pittorico di Leonardo Da Vinci, La Gioconda, potrebbe tornare in Italia. A deciderlo è la ministra della Cultura francese, Françoise Nyssen che, ai microfoni di Europe 1 ha dichiarato:




non vedo perché certe cose debbano restare confinate certamente, poi, bisogna fare attenzione alla conservazione e a quello che certe opere rappresentano. Ma il mio obiettivo è stato sempre quello della lotta alla segregazione culturale. E per questo, uno dei pilastri resta il piano delle opere itineranti

La Gioconda a favore della lotta alla segregazione culturale

Gioconda
La Gioconda

 




L’idea della ministra è quindi quella di far viaggiare la Monna Lisa che, di Paese in Paese, si mostrerà in tutta la sua bellezza. La decisione, tuttavia, non è stata ancora presa ma è una proposta studiata molto seriamente.

Gli esperti e i conservatori hanno espresso delle riserve. La ministra, tuttavia, ha dichiarato che non è giusto relegare opere di calibro elevato in un unico spazio espositivo.

Perché l’offerta culturale dev’essere confinata a certi luoghi e non invece accessibili a tutti?

La Gioconda si trova da anni in Francia. La storia narra che fu proprio Leonardo da Vinci, nel 1517 a vendere il dipinto a Francesco I. In seguito divenne parte della collezione reale del re, fino a quando Luigi XIV lo volle a Versailles.

I viaggi della Gioconda

Non sarebbe la prima volta che Monna Lisa fa le valige per lasciare il Louvre. Oltre al furto, avvenuto nel 1911 per mano di un impiegato italiano del museo la Gioconda è già stata spostata. Durante la 1° e la 2° guerra mondiale il dipinto fu messo in sicurezza in un luogo segreto.

Nel 1963 fu data in prestito per essere esposta a Washington e New York. Nel 1974, invece, partì alla volta di Tokyo e Mosca, sempre per esibirsi a delle mostre.

Non si sa ancora se il dipinto potrà far tappa in Italia. Nel 2013, infatti, il Louvre avevo respinto la richiesta della Città di Firenze che chiedeva di ospitare la Gioconda.

I candidati a ospitare la Gioconda




Il primo che si è candidato per ospitare il celebre dipinto è stato il sindaco di Lens, Sylvain Robert. Nella città di Lens, che si trova nella regione del Pas de Calais, nel 2012 è stata aperta una succursale del Louvre.

Forse la Gioconda riuscirà a ad arrivare anche negli Emirati Arabi Uniti dove, il Louvre, ha inaugurato una nuova sede ad Abu Dhabi.

 

Elena Carletti

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi