La La Land: un musical che vuole conquistare l’Oscar

MyMovies
0

La La Land, un film che ripercorre le maggiori tappe del musical hollywoodiano.

Con 14 nomination, il musical La La Land sembra avere la strada spianata verso l’ambito Oscar. Dopo aver già conquistato 7 Golden Globes, il suo successo è indubbio.

I due protagonisti, Sebastian (Ryan Gosling) e Mia (Emma Stone), ispirano fin da subito simpatia e tenerezza. Due sognatori che tentano in ogni modo di inseguire il loro sogno. Mia vuole diventare un’attrice di successo, Sebastian aprire un locale tutto suo dove il Jazz possa esibirsi in tutta la sua grandezza.

MyMovies

La musica è il piatto principale, attorno al quale tutto il film si sviluppa. Il canto e il ballo riesce ad unire i protagonisti, che all’inizio della storia sembravano essere così diversi e distanti.

Dopo la presentazione di Mia, semplice cameriera che rincorre ogni provino possibile, e Sebastian, grande amante del Jazz che continua a passare da un lavoro all’altro, la vera storia inizia con incontro casuale. Mia, tutta assorta nei suoi tristi pensieri, viene richiamata da alcune note. Seguendo la dolce melodia, si ritrova in un locale dove rimane totalmente ipnotizzata dalla musica che il pianista, Sebastian, riesce a produrre. Un momento magico, subito stroncato da Sebastian, che si comporta da perfetto villano.

Passa un’altra stagione e, sempre casualmente,  i due si incontrano nuovamente. Questa volta Sebastian abbandona un po’ della sua durezza e si trasforma in un gentleman, o quasi. In cima ad una collina con una vista mozzafiato sull’alba a Los Angeles, definita “non un granché“, Mia e Sebastian si esibiscono in un balletto che richiama il film The band wagon (1953).

Gosling e Stone non sono certo cantanti e ballerini professionisti, ma le loro esibizioni, benché non perfette e forse non all’altezza dei grandi musical di Hollywood, trasmettono pura gioia ed emozione. La semplicità dei due personaggi li rende veri e amabili, in quel primo ballo come in tutti quelli che seguiranno durante il film. Duetti romantici, ma anche monologhi malinconici; passi allegri di tip-tap si alternano a danze fiabesche.

Con l’inizio della loro storia d’amore sembra iniziare anche la loro scalata verso l’incoronazione dei loro sogni. I due si sostengono l’un l’altro, anche quando la realizzazione dei loro sogni li allontanerà.
La La Land è un film d’amore, ma anche di ambizione, in cui la realizzazione personale è centrale. L’amore tra i due protagonisti non si trasforma in un ostacolo, ma anzi, diventa una base fondamentale cui Mia e Sebastian si affidano per la coro crescita personale e artistica.

Il regista Damien Chazelle, si è ispirato a svariati musical per la realizzazione di La La Land. Da Grease a West Side Story, da Boogie Nights a Singing in the rain, l’intero film è un collage di citazioni.

In occasione degli Oscar, Ultima Voce ha deciso di proporre le recensioni anche di:
Lion (Caterina Tiziani)
La battaglia di Hacksaw Ridge (Giulia D’Alterio)
Manchester by the sea (Giulia D’Alterio)

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi