La Notte della Taranta: l’appuntamento dell’estate salentina

Dalle origini ai protagonisti della ventiduesima edizione

Si chiude questa sera l’edizione 2019 della “Notte della Taranta”, Festival Itinerante che omaggia la tradizione pugliese. Dalle origini ai protagonisti del concertone di quest’anno: tutto quello che c’è da sapere sull’ appuntamento cult dell’estate salentina.

FW V1.22
0
Appuntamento con la Notte della Taranta! Questa sera termina l’edizione 2019 del Festival Itinerante che omaggia la caratteristica danza della tradizione pugliese. Dalle origini ai protagonisti del concertone di quest’anno: tutto quello che c’è da sapere sull’appuntamento cult dell’estate salentina.

 

Il Bel Salento

Sole, mare…e la Notte della Taranta! Tra i marchi di fabbrica più famosi del Salento è impossibile non citare questo ballo popolare. Ma attenzione a chiamarla Taranta…in Salento si chiama Pizzica!

Le Origini

Questa danza tradizionale inizia a diffondersi a partire dal ‘700 (ma nasce molto tempo prima) in Puglia e più in generale in tutto il Meridione. Sulle sue radici esistono diversi racconti. Leggenda narra però che all’origine di questo ballo e della sua caratteristica musica vi sia il Tarantismo, una sindrome di tipo isterico collegata al morso di serpenti, ragni o altri insetti velenosi. Nella credenza popolare si riteneva infatti che tale danza servisse ad esorcizzare le donne “tarantate”, ovvero colpite dalla malattia, e a curare i sintomi della puntura dell’animale. Con il tempo il Tarantismo, che può essere definito un fenomeno culturale, viene accantonato. La Taranta però rimane diffusa come danza popolare tipica delle occasioni di festa.

Differenze tra Pizzica e Taranta
Related Posts

La Pizzica ha in comune con la Taranta le origini popolari e il legame con il Tarantismo. In entrambe le musiche il tamburello è il grande protagonista. La differenza? La Pizzica è caratterizzata da un ritmo più serrato. In antichità inoltre veniva considerata anche una danza di corteggiamento. Essendo praticata prevalentemente in ambito familiare però vi sono però diversi dubbi su questa interpretazione. Risulta infatti difficile credere che potesse essere utilizzata con questo intento in ambito familiare.

La Notte della Taranta

La Notte della Taranta è la notte conclusiva del Festival itinerante che ogni anno  ricorda e omaggia questa tradizione. Nato nel 1998, giunge quest’anno alla ventiduesima edizione. Con il passare del tempo è diventata una delle manifestazioni popolari più rinomate di Europa. Essa coinvolge quindici comuni della parte meridionale della Puglia : Corigliano d’Otranto, Sogliano Cavour, Zollino, Cursi, Sternatia, Martignano, Carpignano Salentino, Calimera, Alessano, Soleto, Cutrofiano, Galatina, Martano e Melpignano. La serie di eventi musicali vedono la partecipazioni di numerosi gruppi portavoce della pizzica salentina. Il Festival promuove la contaminazione con una varietà di generi che va dal Jazz alla Sinfonica, al Rock. Ogni anno ad un Maestro Concertatore viene affidato il compito di arrangiare e fondere la pizzica con gli altri tipi di musica.

Edizione 2019 

Più di centomila persone ogni anno partecipano alle diverse tappe di questa manifestazione. In particolare la serata finale della Notte della Taranta ogni anno attira artisti internazionali e spettatori da tutta italia. Melpignano, in provincia di Lecce, ospita questa sera la serata conclusiva dell’evento. A chiudere le danze l’ormai consueto “concertone”.  Tra i protagonisti quest’anno figurano Elisa e Gue Pequenho. Si esibiranno inoltre l’Orchestra Popolare La Notte della Taranta e l’Orchestra sinfonica Oles di Lecce. Il Maestro Concertatore della manifestazione quest’anno è il direttore barese Fabio Mastrangelo

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi