La poesia, un’espressione romantica eterna

La poesia - Dopo diversi secoli, tra crescita e sviluppo, questa forma d'arte è rimasta una delle più ricercate all'interno del mondo letterario. Come si presenta oggi? Esiste ancora la figura del poeta?

0

La poesia – Dopo diversi secoli, tra crescita e sviluppo, questa forma d’arte è rimasta una delle più ricercate all’interno del mondo letterario. Come si presenta oggi? Esiste ancora la figura del poeta?

La poesia, per chi non lo sapesse, è una forma d’arte nata prima della scrittura: le prime  poesie erano orali, come l’antichissimo canto a batocco dei contadini e i racconti dei cantastorie.  Fu solamente dopo l’XI secolo, quando il volgare venne riconosciuto come lingua letteraria, che si svilupparono nuove forme di poesia. In Italia ad esempio, nel periodo di Dante e di Petrarca, la poesia si afferma come mezzo di intrattenimento letterario e assume una forma prevalentemente scritta.

La poesiaCome si presenta oggi la poesia?

Con la nascita di concetto dell’arte per l’arte, la poesia contemporanea è riuscita a liberarsi da tutti i vecchi schemi, abbandonando la metrica e introducendo il verso sciolto. Via via che la poesia si evolve, abbandona tutte le sue regole per poi diventare forma pura d’espressione. Si può quindi affermare che oggi la poesia è  diversa da quella dei modelli letterari classici e che non rientra più nella vecchia tradizione.

Oggi la poesia è più da vedersi come un concetto di metamorfosi: la trasformazione del sentimento che da piacere privato e invisibile prende forma, diventando visibile all’occhio dell’uomo sotto forma di parola. Quella parola che delicata come lo sbattere d’ali di una farfalla, penetra nelle nostre orecchie; ma che tiene sempre stretta a sé il suo più grande segreto.

Oggi la poesia si presenta come un qualcosa di misterioso, ma con un nuovo concetto di libertà espressiva e letteraria. Anche la figura del libro è svanita, perché oggi vine sempre meno pubblicata sui libri, viene più che altro recitata o cantata. Questo riporta quasi a fare un salto nel passato, alla sua nascita, quando ancora non esisteva la scrittura. Oggi per contemplare la sua espressione si utilizzano le canzoni, il poetry slam ( competizione in cui i poeti recitano i loro versi e vengono valutati da una giuria composta dal pubblico) ed in fine internet.

La poesiaEsiste ancora la figura del poeta?

La risposta è si. Non solo esistono ancora, ma sono aumentati notevolmente. E’ ovvio però che oggi la figura del poeta è ben diversa da quella del passato: oggi poeta lo può essere chiunque.

Chi sono oggi i poeti?

I cantautori come Fabrizio De Andrè, Giorgio Gaber, Francesco De Gregori, Guccini, Zibba, Chiara dello Iacovo, Mannarino e tanti altri. Ma non solo, perché con l’avvento di internet  la produzione e il consumismo della poesia sono aumentati notevolmente: ogni anno 4 milioni di poesie vengono pubblicate sulla rete. Questo basta a spiegare che la figura del poeta è ancora attiva e in netta crescita.

” Muoiono i poeti ma non muore la poesia,  perché la poesia è infinita come la vita”.

 Aldo Palazzeschi

                                                                                                                                                         Andrea Cremonesi

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi