Povere donne: 306 minuti al giorno dedicati ai lavori domestici

Lo dimostra un’indagine della Ocse

Ogni giorno, in Italia, le donne lavorano più del doppio rispetto agli uomini, nei lavori domestici

0

I lavori domestici, in casa, sono tanti, lo sanno bene le donne che, secondo un’indagine della Ocse, ci si dedicano per ben cinque ore al giorno.

Dopo una ricerca dell’Unione Europea, che dimostrò quanto fossero sotto pagate le donne rispetto agli uomini, un’altra beffa. Per la precisione, infatti, sono 306 i minuti giornalieri che l’esercito femminile riserva alle pulizie e alla cura dei famigliari. Non solo, nel caso in cui ci si riferisce a donne disoccupate, il tempo aumenta a otto ore giornaliere.

La presenza di figli piccoli, inoltre, fa aumentare il carico di lavoro non pagato.




Lavori domestici: lavori non pagati

L’Ocse ha effettuato una ricerca sulla condivisione dei lavori domestici in famiglia. La ricerca ha cercato di dimostrare quale fosse il tempo che donne e uomini riversano sulle attività legate alla casa. I dati dell’Organizzazione hanno rivelato che l’Italia è nella top ten per numero di ore di lavoro non pagato svolto dalle donne.

I lavori non pagati ai quali si riferisce l’Ocse vanno dai tipici lavori domestici, agli acquisti, cura dei famigliari e tempo che si perde negli spostamenti.

Le donne italiane, infatti, si trovano al quinto posto, precedute dalle messicane, portoghesi, australiane e turche.

Il ruolo maschile nei lavori domestici




L’Organizzazione, con sede in Francia, non si è limitata a conteggiare il tempo che dedicano le donne alla casa. Nella ricerca, infatti, rientrano anche gli uomini.

I minuti che gli uomini dedicano ai lavori di casa sono 131, meno della metà rispetto alle donne. Ma l’Italia è comunque in buona compagnia. Negli altri Paesi che sono stati oggetto della ricerca, infatti, emerge lo stesso dato: gli uomini dedicano minor tempo alle “faccende domestiche”.

Il divario tra uomini e donne continua quindi a essere molto forte in Italia. Esistono comunque Paesi dove, il concetto di parità tra i due sessi è maggiormente rispettato. Nei paesi nordici, come Svezia e Norvegia, infatti, il divario si assottiglia: tre ore di lavori domestici per le donne e due ore e mezzo per gli uomini.

Tempo libero




L’Ocse ha analizzato anche un altro dato: quello del tempo libero. L’Organizzazione ha preso in considerazione attività quali mangiare, dormire, riposare e cura della persona. In questi casi la disparità tra uomo e donna scompare. Per quanto riguarda la cura della persona, ad esempio, le donne italiane vi riservano 11 ore e 45 minuti e gli uomini 11 ore e 50 minuti.

Il tempo che le donne italiane passano a rilassarsi è di 4 ore e 41 minuti e gli uomini 6 ore e 6 minuti.

Care donne italiane, se volete avere maggiori aiuti nei lavori domestici trasferitevi in Danimarca. Il contributo degli uomini danesi, infatti è di ben tre ore.

Elena Carletti

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi