Ligabue una nuova avventura con Made in Italy

Dalla parte di chi lotta per essere riconosciuto, dell'essere umano e dei suoi diritti.
Contribuisci a preservare la libera informazione.

DONA

LigabueUn nuovo album, un nuovo tour e sempre il solito Ligabue. Dopo aver festeggiato i suoi 25 anni di carriera con due eventi speciali a Campovolo e Monza Ligabue a voltato pagina e ha intrapreso una nuova avventura. Il suo undicesimo cd di inediti è un “concept album”, il primo della sua carriera. «È una lunga appassionata lettera d’amore frustrato, una lettera sentimentale di uno che ama il proprio Paese e non ne può più dei suoi mali e difetti» cosi lo racconta Ligabue.

Tramite le avventure di Riko, Ligabue, racconta il suo viaggio. Un viaggio che passa dalle nostalgie del passato ad un incerto futuro, ricordando e raccontando, sempre da un treno “che non è mai stato una volta in orario”, il suo amato paese. Tutto questo racconto viene racchiuso in 14 Brani. Due di questi brani, “G come Giungla” e “Made in Italy”, già sono un tormentone nelle radio. Ligabue questo viaggio lo racconta così: «Credo di essere di fronte a una nuova partenza, questo è un album con molte differenze rispetto al passato, già il fatto che sia un concept lo rende diverso dagli altri, ho utilizzato molti generi musicali ed è trainato da un altro me. E poi ha un’energia speciale perché è nato come un’urgenza: è stato scritto in pochi giorni. Credo si tratti di qualcosa di importante, dopodiché sarà il futuro a dirlo».

Ligabue non si ferma mai, domani si troverà alle 19.30 al cinema Adriano di Roma per presentare il documentario su Made in Italy e il dietro le quinte del suo Liga Rock Park. Se non potete partecipare all’evento ma volete assolutamente vedere queste due opere il 23 novembre saranno trasmesse sui canali Fox e Fox Life alle 21.00. Per vedere uno dei suoi concerti non bisogna avere troppa pazienza perché il 3 febbraio ripartirà dal Palalottomatica di Roma il nuovo tour nei palasport 2017.

Dopo due giorni nella capitale girerà l’Italia, queste sono le date ufficiali: 3 e 4 febbraio Roma; 14 febbraio Acireale (CT); 20 febbraio Reggio Calabria; 24 febbraio Bari; 27 febbraio Eboli (SA); 3 marzo Caserta; 6 marzo Perugia; 10 marzo Livorno; 13 e 14 marzo Assago (Milano); 17 marzo Trieste; 20 marzo Pesaro; 22 e 23 marzo Firenze; 28 e 29 marzo Torino; 1 aprile Brescia; 7 e 8 aprile Bologna; 10 aprile Rimini; 19 aprile Bolzano; 21 aprile Padova; 24 aprile Ancona. I biglietti li trovate su Ticketone, sperando che questa volta non ci siano sorprese.

Claudio D’Adamo

Stampa questo articolo