EuroBasket 2017: L’Italia Basket Femminile ci mette il cuore ma non basta per raggiungere il Mondiale 2018

Le ragazze di coach Andrea Capobianco perdono contro la Lettonia con il risultato di 68-67, protagonista una dubbia scelta arbitrale nei secondi finali di partita.

0

GRAZIE RAGAZZE

Il percorso delle Azzurre  dell’EuroBasket, purtroppo sta già finendo, ma possiamo considerarci soddisfatti delle ottime prestazioni sfoggiate dalla nostra nazionale.

La squadra ha giocato ogni partita dando il cuore, attirando l’attenzione di molti appassionati di questo sport, creando un vero e proprio movimento intorno alla nazionale femminile.

Le ragazze di coach Capobianco  hanno giocato un ottimo basket, riuscendo a mettere in mostra incredibili individualità, come quella della strepitosa Cecilia Zandalasini da 20 punti di media, e quella di Francesca Dotto, leader nella classifica assist di squadra.




Purtroppo il percorso delle ragazze della nazionale, finirà il 25 giugno con l’ultima partita del torneo, che avrà un sapore più amaro del solito, visto la mancata qualificazione al Mondiale 2018, a causa della sconfitta di oggi contro la Lettonia per 68-67.

Nonostante questo però, quella della nazionale, rimane comunque un’ottima esperienza, che dovrà sicuramente essere un punto di partenza dal quale ripartire nei prossimi anni.

IL PERCORSO

Il percorso della nazionale femminile comincia subito in discesa,  grazie ad un’incredibile fase a gironi superata con il risultato di 2 vittorie contro, Bielorussia e Slovacchia e 1 sconfitta contro la Turchia.

In questa fase iniziale le ragazze faticano solo con la Turchia, rischiando di fare il colpaccio e portarsi a casa la vittoria, salvo poi perdere di un punto solo.

Superata la fase gironi, arriva l’Ungheria per giocarsi la qualificazione ai quarti di finale.




La partita è combattutissima, ma grazie ad un eccezionale lavoro di squadra e a delle ispiratissime Zandalasini e Ress l’Italia vince la partita di un punto e conquista la qualificazione.

I quarti di finale vedono le nostre ragazze affrontare un ottimo Belgio, che riesce ad imporre il proprio gioco, grazie anche ad una giornata particolarmente fortunata al tiro, che permette alla nazionale belga di vincere la partita per 79-66.

Il primo bonus per arrivare al Mondiale 2018 viene sprecato e le italiane si affideranno alla partita contro la Lettonia per il tutto per tutto.

LA PARTITA E QUEL FISCHIO ARBITRALE

Nell’ultima partita per la qualificazione ai Mondiali 2018 le Italiane mettono il cuore in campo, lottando su ogni pallone.

L’Italia si porta avanti nel primo tempo, salvo poi subire un calo mentale e fisico che permette la rimonta alle avversarie, che costringono le nostre ragazze ad un quarto quarto di fuoco.




La nazionale italiana rimane vicino alle avversari e ad 8 secondi dalla fine è sotto di 1 solo punto.

Le italiane stanno recuperando la palla con la solita Zandalasini, che decide di commettere un fallo per tenere le avversarie nella propria metà campo, ma l’arbitro interpreta il fallo in maniera diversa dalle intenzioni della giocatrice, e fischia quindi un fallo antisportivo.

Le lettoni approfittano della situazione per piazzare il vantaggio della sicurezza che gli permetterà di chiudere la partite sopra di 1 punto con il risultato di 68-67.

Come detto precedentemente, c’è solo da fare grandi applausi e ringraziare questa nazionale, che anche se ha mancato l’obiettivo ha dato a tutti i tifosi grandi speranze per il futuro dei nostri colori.

 

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi