Le notizie da un altro punto di vista

Lombardia a Nibali con interrogativo: può essere anche un corridore da classiche?

Lombardia a Nibali con interrogativo: può essere anche un corridore da classiche? Preparare i grandi giri allora o gareggiare nelle gare di un giorno?

fonte: il giornale
0

Vincenzo Nibali ha bissato la vittoria al Lombardia. Dopo il successo del 2015 ecco la conferma nell’edizione 2017. Un assolo straordinario che solo un campione come lui poteva fare. Partito ai meno 15 non è stato più ripreso. Prima l’allungo in discesa. Poi l’incremento in salita. Una vittoria costruita con una grande strategia di squadra, ma finalizzata alla grande dal siciliano. Vani sono risultati i tentativi dei vari Pinot, Aru, Alafhilippe. Il successo di ieri apre però una profonda discussione su quali dovranno essere gli obiettivi 2018 dello Squalo. Ma soprattutto Nibali è anche un corridore da classiche?



Lombardia per un Nibali da classiche

Il Nibali visto ieri, ma in generale nell’ultima settimana da protagonista, lancia appunto questa domanda. Lui che ha vinto i grandi giri potrebbe trionfare nelle classiche? La risposta non è scontata, ma soprattutto in certe gare da un giorno Vincenzo potrebbe avere davvero la meglio. Il Lombardia vinto così magistralmente può infatti essere paragonato ad una classica delle Ardenne per esempio. Gare dove il percorso non è particolarmente adatto ai velocisti ed invece uno con le caratteristiche dello Squalo potrebbe vincere. Perché una Milano-Sanremo con la salita della Cipressa a fare la differenza non potrebbe essere alla sua portata? Lui che sale bene, scende divinamente e tira come un treno in realtà potrebbe giocarsela con i vari Gilbert, persino contro Sagan.



Mondiale da provare

Il 2018 diventa quindi un bel problema per Nibali. Il Lombardia ha detto infatti che bisognerebbe rivedere la prossima preparazione. Partire forte quindi già in primavera per affrontare al meglio le classiche del nord. Tirare un po’ il fiato a metà stagione per poi partecipare alla Vuelta in preparazione ad un mondiale che si addice a Vincenzo. Innsbruck 2018 avrà un percorso molto  duro. Saliscendi insidiosi e proprio per questo da attaccare come ha fatto ieri il nostro corridore. Potrebbe essere la volta buona per l’iride. Per Vincenzo quindi ci vorrebbero le classiche per allenarsi alle gare di un giorno per poi sfidare tutti nel mondiale. Innsbruck va ricordato inoltre che potrebbe essere per Nibali un appuntamento con la storia. Diventerebbe infatti il quarto corridore che dopo avere vinto i tre grandi giri a conquistare anche un mondiale. Forza Vincenzo.

Leave A Reply

Your email address will not be published.