Luigi Di Maio, il Re Travicello depone la corona

Andrea Umbrello
0

Finirà oggi pomeriggio con l’annuncio ufficiale la leadership di Luigi Di Maio nel Movimento 5 Stelle.


In un partito che decide i propri rappresentanti con il televoto o in alternativa con investiture divine non è affatto detto che sia per sempre, e non è neppure detto che la nuova forma di direzione che il M5S assumerà non sarà peggiore della monarchia del Re Travicello ma dovremmo tutti, simpatizzanti e oppositori, tirare un sospiro di sollievo.

Rimangono i cocci di un non-partito che vaneggiando di “né destra né sinistra” ha dissipato la propria preziosa energia inseguendo un potere che non era pronto ad assumere, e le prove non sono le cento decisioni scellerate ma quelle poche giuste, dilettantesche e raffazzonate come il Reddito di Cittadinanza.

Capiremo presto che faccia avrà il partito dimezzato lasciato da Di Maio, potrà sostenere il centrodestra o il centrosinistra ma certamente non potrà continuare ad essere l’accozzaglia populista senza arte né parte che lo ha portato ad un passo dall’autodistruzione.

Senza darmi arie da politologo o chiaroveggente, sapevo che sarebbe finita così dall’Aprile del 2017, da quei post e dichiarazioni dove Luigi Di Maio definiva i soccorritori del Mediterraneo “taxi del mare“.
Un’espressione troppo stolida, cattiva e inconsistente per non incrinare irrimediabilmente un movimento che aspirava al bene collettivo e non alle ipocrisie del sottogoverno.

 

Mario Piazza


Informazione “di parte”, nell’intento di dar voce soprattutto a chi non né ha: gli ultimi, i deboli, gli emarginati. Di stampo apartitico, si schiera piuttosto dalla parte dei diritti, di chi lotta per essere riconosciuto, dalla parte dell’essere umano e dell’essere umani: per questo temi particolarmente cari sono la discriminazione razziale, sessuale e religiosa, i movimenti della classe operaia, lo sviluppo integrale delle persone appartenenti alle fasce più vulnerabili della popolazione come disabili, anziani e minori. Aiutaci a fare tutto questo, basta anche un caffè! La donazione ti darà la possibilità di entrare a far parte del nostro forum. Scrivici per sapere come.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi