MacBook Air: in arrivo la versione più economica

A fine 2018 è previsto l’arrivo sul mercato di un nuovo MacBook Air, un po’ più economico rispetto al normale.

MacBook Air più economico.

0

Una variante economica del MacBook Air con display da 13 pollici nei piani di Apple da ormai un paio di mesi, ma a fine anno probabilmente si arriverà finalmente a conclusione del progetto. Secondo recenti rumors, la casa di Cupertino avrebbe intenzione di tagliare il prezzo di listino del famoso MacBook Air del 10% o addirittura del 20%.

Un taglio netto dunque che potrebbe indebolire considerevolmente le vendite di notebook di Windows che guarda caso si trovano proprio nella fascia di prezzo inferiore ai 1000 euro.




Cosa si sa al momento del nuovo MacBook Air?

Se volessimo parlare delle ultime informazioni trapelate sul futuro macBook Air, sicuramente non sarebbe ancora possibile discutere delle specifiche tecniche ritenute ancora segrete da Apple. Una cosa intuibile facilmente è sicuramente il processori Intel Core di ultima generazione che il MacBook Air avrà in dotazione.




Fino allo scorso anno, 1.129 Euro era il prezzo di listino dei MacBook Air appena usciti, da quest’anno arriverà a costare sotto i 1000 euro? Quasi sicuramente sì. Anche perché al momento su Amazon è possibile trovare qualche interessante offerta di MacBook già a basse cifre, si fa per dire.

Tra qualche mese è previsto un aggiornamento significativo sulle specifiche tecniche del prodotto Apple, in modo tale da poterlo lanciare definitivamente a fine anno.




Il prezzo sarà possibilmente alla portata di molti più utenti rispetto a quello della versione precedente, una manovra quest’ultima che mira a implementare le vendite, prima ancora dei ricavi..

Una versione più economica del MacBook Air riuscirà ad avere successo? Dopo le vendite fallite di iPhone X per Apple, la situazione deve migliorare. La tecnologia fa passi da gigante e cambia circa ogni 6 mesi, dunque è bene che il prossimo device Apple abbia delle funzionalità uniche e inimitabile per poter primeggiare sull’agguerrita concorrenza. Chissà che un giorno non si debba sbloccare il propio Mac con il Face ID.

Jacopo Pellini

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi