70 anni, si può ancora diventare madre.

Dalla parte di chi lotta per essere riconosciuto, dell'essere umano e dei suoi diritti.
Contribuisci a preservare la libera informazione.

DONA

Diventare mamma a 70 anni in un paese in cui la sterilità è considerata una maledizione.

La signora Daljinder Kaur, è diventata mamma ad oltre 70 anni dopo essere ricorsa alla fecondazione in vitro. Alcune settimane fa ha dato alla luce un bambino, cui è stato dato il nome di Armaan, “Desiderio”.

Mamma a 70 anni
flickr.com

Ci troviamo di fronte al nuovo record. La donna indiana della città di Amritsar si è aggiudicata il titolo di mamma più vecchia del mondo.
Il primato precedente apparteneva alla spagnola Maria del Carmen Bousada Lara che il 29 dicembre 2006 mise al mondo due gemelli all’età di 66 anni.

Media e uffici sanitari indiani assicurano che esistono precedenti casi di donne indiane di circa 70 anni che hanno avuto figli, sempre grazie ad un processo di fecondazione artificiale.
La signora Daljinder Kaur originaria dello Stato indiano di Punjab, sposata da quasi mezzo secolo, con Mohinder Singh Gill, 79 anni.

La donna non possiede un certificato di nascita, quindi medici e giornalisti discutono ancora sulla sua età, si pensa si aggiri fra i 70 ed i 72 anni, l’unico dato certo è quello dato da Daljinder che assicura di avere “sette anni meno di mio marito”.
Alle richieste sulla sensazione data dal diventare mamma così in là con l’età, Daljinder ha risposto che “la gente ha differenti sogni, ma tutto accade quando Dio vuole. Non mi importa quello che la gente penserà, ed il fatto che io sia stata benedetta con una maternità è ben più importante”.

La coppia desiderava talmente ricevere il dono di un figlio, da ricorrere alla fecondazione in vitro dopo aver visto la pubblicità alla televisione. Ci sono voluti due anni e tre tentativi prima di avere successo.

A coloro che chiedono che ne sarà del figlio una volta che loro saranno morti, il padre, Mohinder Singh Gill, risponde che dio penserà a tutto.

Stampa questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.