Manduria, pensionato torturato e pestato a morte: arrivano gli arresti

Accusati di tortura, lesioni e danneggiamento

0

Manduria- Antonio Stano, il pensionato 65 enne torturato da una baby gang, trova giustizia. Sono state infatti emesse 9 ordinanze per le indagine  preliminari. Le ordinanze, emesse presso il Tribunale ordinario e quello per i minori, riguardano un maggiorenne e dei minorenni. I giovani sono accusati dei reati di tortura,lesioni, danneggiamento e violazione di domicilio aggravati.

 

Manduria – Antonio Stano è il pensionato 65 enne torturato da una giovane baby gang. L’uomo è deceduto lo scorso 23 aprile dopo esser stato vittima di intimidazioni, violenze e percosse da parte della baby gang di Manduria.  Stano – già in precarie condizioni di salute e terrorizzato da giovani ragazzi – aveva deciso, dopo un ricovero d’urgenza per astenia e stato confusionale,  di rinchiudersi in casa, privandosi così di cibo, per sfuggire alle continue vessazioni, aggressioni ed angherie a cui la baby gang lo sottoponeva.

Riguardo all’accaduto nelle scorse ore gli uomini della polizia di Taranto e del Servizio Centrale Operativo di Roma hanno arrestato nove persone. Fra queste otto minori, tutti accusati di far parte della baby gang che ha terrorizzato il pensionato.

Per i nove indagati quindi  nove ordinanze di custodia cautelari. Otto firmate dal giudice per il Tribunale dei minori di Taranto e una dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale ordinario della città pugliese.

Gravi Indizi per reati di tortura, lesioni, danneggiamento e violazione di domicilio

è quanto emerso, secondo l’accusa dei pm, durante le indagine sulla morte di Stano. Tutti reati in concorso.

Ma quello di Stano non è l’unico episodio. Infatti l’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Taranto e, guidata dal Procuratore Carlo Maria Capristo, e dalla Procura della Repubblica per i Minorenni, coordinata dalla Procuratrice Pina Montanaro, ha permesso di far emergere altri casi. oltre a quelli in danno di Antonio Cosimo Stano. Secondo le indagini, condotte dal pm di Taranto Epifani, i nove arrestati sarebbero protagonisti anche di un grave episodio ai danne di un uomo di 53 anni affetto da insufficienza mentale gravi. I fatti risalgono al 1 aprile scorso. Secondo l’accuso, la baby gang aveva attirato l’uomo di notte all’esterno della sua casa per divertirsi a picchiarlo con pugni e calci.

 

Francesca Peracchio

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi