Manovra: accordo con Bruxelles raggiunto

La manovra ottiene il consenso dell'UE, ma non sono poche le polemiche.

0

La Commissione UE ha rinunciato alla procedura di infrazione. Oggi Conte ha annunciato l’accordo al Senato alle ore 13.

Valdis Dombrovskis, il vicepresidente della Commissione, ha dichiarato che la soluzione trovata non è la migliore, perché “non dà una soluzione a lungo termine per i problemi economici italiani”. Si tratta dunque di un accordo temporaneo, che permette di evitare l’infrazione.

manovraIl premier Conte ha dichiarato al Senato che la soluzione è “buona per l’Italia e soddisfacente per l’UE”.  Il governo non avrebbe mai arretrato di fronte a Bruxelles e non avrebbe “ceduto nei contenuti certi degli effetti virtuosi che nel medio periodo avrebbe portato la manovra”. Nonostante questo, delle modifiche nel testo ci sono state.

I cambiamenti

Il disavanzo è stato ridotto dal 2.4% al 2.04%. L’accordo su questo punto è stato ottenuto grazie alle dismissioni degli immobili pubblici. Alcune stime prevedono che le privatizzazioni dovrebbero portare circa 18 miliardi di euro.

La stima sul PIL è stata rivista all’1%. Secondo Conte questa modifica tiene conto “dell’evoluzione del quadro macroeconomico che evidenzia un rallentamento dovuto al cattivo andamento del commercio internazionale”.

La legge Fornero resta in vigore. Il governo però non ha rinunciato alla quota 100. La possibilità di andare in pensione con 62 anni di età e 38 anni di contributi è ancora prevista. La quota 100 dovrebbe infatti toccare almeno 350mila persone già l’anno prossimo.

Il premier ha sottolineato anche “la necessità di intraprendere un programma di manutenzione straordinaria” dimostrata dal crollo del Ponte Morandi.  Per questo motivo nel 2019 ci sarà lo stanziamento di 1 miliardo e 100 milioni di euro.




Le polemiche

Secondo il PD, il governo ha perso ogni controllo sul testo della manovra. Paolo Gentiloni ha twittato: “Per la prima volta la legge di bilancio italiana viene varata a #Bruxelles. Sovranisti senza sovranità. Lo sforzo economico di sei anni liquidato in sei mesi” .

Tweet di Paolo GentiloniLa stessa idea è stata espressa da Matteo Renzi che in un video ha ironizzato sulla situazione:“Conte sarà qua a presentarci la legge di  bilancio appena scritta in Europa. Quindi appena gli arriva l’email da Bruxelles, il governo sovranista verrà a presentarcela”. Ha poi accusato il governo del cambiamento di aver truffato il popolo italiano: “Se tu dici che vuoi fare il reddito di cittadinanza per tutti, che sono 60 miliardi di euro, e ne metti, esagerando, 6 miliardi, tu stai prendendo in giro gli italiani. Italiani, voi siete stati truffati da questi”.

Ora tutto è nelle mani del Parlamento italiano. La Commissione UE continuerà a monitorare la manovra. Dombrovskis, infatti, ha avvisato che, nel caso in cui le misure non dovessero funzionare,“possiamo tornare sulla questione a gennaio. Infatti ha sottolineato che “la scadenza per l’Ecofin per decidere sulla procedura è sempre febbraio”.

Giulia Dardano

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi