Marcio Cabral squalificato per l’uso di una foto falsa

La pluripremiata fotografia vincitrice del premio National History Museum

0
Marcio-Cabral
Marcio Cabral

Marcio Cabral fotografo naturalista brasiliano è il vincitore del premio Wildlife Photographer of the Year 2017. Con “The Night Raider, il formichiere notturno  nella categoria “Animali nel loro ambiente naturale“. è stato squalificato. Dopo varie segnalazioni in merito alla veridicità della foto, il concorso britannico ha ritirato il premio. Ma, sfortunatamente per Marcio Cabral, in seguito ad un’attenta e approfondita analisi dell’immagine, il museo ha squalificato il concorrente vincitore dell’anno scorso. Come riportato da una nota ufficiale dell’istituzione.

La motivazione di tale decisione è alquanto sorprendente: secondo le indagini, il fotografo brasiliano Marcio Cabral ha usato un formichiere “finto” nella sua fotografia . Dopo un’indagine approfondita, il Museo ha concluso che le prove disponibili indicano che l’animale che appare nell’immagine è falso; di conseguenza, il museo ritiene che l’immagine viola le regole della concorrenza. Secondo le quali le fotografie non devono ingannare lo spettatore o provare a distorcere la realtà della natura.




Un esemplare di tassidermia

Secondo il museo il formichiere immortalato da Marcio Cabral mentre si avvicina a un nido di termiti, sarebbe un esemplare imbalsamato. Che si trova all’ingresso del Parco nazionale delle Ema, in Brasile. Il museo ha iniziato a indagare sulla foto a delle segnalazioni anonime, risalenti a marzo. Sono stati consultati cinque esperti, di cui uno in tassidermia, tre in mammiferi e un esperto di formichieri.

Naturalmente Marcio Cabral ha negato qualsiasi tipo di manipolazione della foto. In una dichiarazione alla BBC. In termini di prove, ciò che contava per il fotografo era l’immagine ad alta definizione di un formichiere che si trova nel centro visitatori all’ingresso della riserva. Uno degli accessi all’Emas National Park, lo stesso in cui è stata scattata la foto “Night Raider“.

Marcio ha affermato di aver trascorso tre anni in attesa delle giuste condizioni per catturare le termiti incandescenti. Come anche giorni frustrati dalla pioggia, nell’Emas National Park, prima che un formichiere gigante si allontanasse dall’oscurità e rimanesse abbastanza a lungo per poter scattare una sola foto.

La competizione

Il concorso offre grande spazio all’onestà e all’integrità, e tale violazione delle regole è irrispettosa per la comunità di fotografia naturalistica, che è al centro della competizione. L’immagine è stata esposta al Museo di Storia Naturale da ottobre come parte di una mostra a pagamento . Il venerdì mattina è stata rimossa dal muro della galleria e sostituita con un avviso che spiegava la presunta falsificazione.




Roz Kidman Cox, membro della giuria del 2017, ha lanciato un severo avvertimento ad altri che presentano immagini dubbie nel tentativo di vincere premi: trovo scoraggiante e sorprendente che un fotografo possa fare di tutto per ingannare la concorrenza e seguito in tutto il mondo. Questa non è la prima volta che la competizione è colpita da accuse di falso. Nel 2010, il vincitore assoluto ha perso il premio in seguito alle affermazioni secondo le quali avrebbe ingaggiato un lupo domestico per la foto vincitrice. 

 

Felicia Bruscino

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi