Matera capitale europea della cultura 2019: è l’anno dell’Italia

Mostre, spettacoli e incontri all’insegna della cultura inclusiva.

0

Il 2019 è l’anno dell’Italia: è stata Matera ad aggiudicarsi il titolo di capitale europea della cultura.

Una grande opportunità per il nostro Bel Paese: promuovere cultura e integrazione a livello internazionale.

La programmazione

Si comincia sabato 19 gennaio con la cerimonia inauguraleSalvatore Adduce, presidente della Fondazione Matera-Basilicata 2019, ha confermato la presenza di Giuseppe Conte, che affiancherà il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Una ricca esperienza che include 48 settimane di programmazione, 800 operatori e artisti provenienti da tutto il mondo, più di 50 produzioni culturali originali e 5 imperdibili grandi mostre. Un progetto dalle vaste dimensioni, ma non finisce qui.

Tantissimi gli eventi che si svolgeranno nel corso dell’anno. I visitatori avranno la possibilità di scegliere quale attività svolgere: assistere ad uno spettacolo, visitare una mostra o passeggiare attraverso i percorsi naturali opportunamente attrezzati.

Matera 2019  si compone principalmente di cinque tematiche: “Radici e percorsi”, “Continuità e rotture”, “Futuro remoto”, “Utopie e disopie”, “Riflessioni e connessioni”. Ciascun tema consente di dare spazio a idee suggestive e originali, come ad esempio quella di proiettarsi nella Matera del 3019, mille anni dopo.

Non solo cultura, ma anche integrazione

Tra le varie attività, Matera capitale europea della cultura porta alla ribalta il talento dei migranti. Il progetto della Silent Academy è incentrato sull’obiettivo di dare voce alle abilità dei migranti attraverso una scuola di mestieri fondata sulle loro competenze e sulle esigenze del territorio. Non solo laboratori a loro dedicati ma anche performance artistiche, installazioni e mostre sui temi della marginalità, della vergogna e dell’inclusione.  

Un valido esempio di promozione culturale che si unisce al tema dell’integrazione, è la grande sfilata che si terrà in occasione dell’inaugurazione. I protagonisti saranno i migranti coi loro originalissimi abiti, realizzati utilizzando le coperte termiche con cui comunemente vengono avvolti al loro sbarco. In questo modo avranno l’opportunità di veicolare un importante messaggio: valorizzare la cultura inclusiva che molto spesso resta celata, rischiando di azzerare storie e talenti preziosi.

Come partecipare?

Serve acquisire la cittadinanza temporanea per assistere alle varie manifestazioni. Chiunque sia interessato, dovrà dotarsi del Passaporto per Matera 2019.

È possibile consultare il programma ufficiale Matera 2019 per seguire tutti gli aggiornamenti.

 

Martina Monti

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi