MeowTalk, nasce l’applicazione che traduce il miagolio dei gatti

Miagolii tradotti in parole: nasce MeowTalk, una nuova app creata per far scoprire cosa dice il nostro gatto.

 

Avete sempre voluto scoprire cosa vi sta dicendo il vostro gatto quando miagola? È nata recentemente una nuovissima applicazione, si chiama MeowTalk. Le moderne tecnologie sempre più ormai, ci consentono di far prendere vita ai nostri sogni. In questo caso potrebbero realizzare quelli di milioni di persone che vorrebbero capire i loro gatti. Per migliorare questo rapporto di convivenza e a tratti di incomprensione, niente di meglio che riuscire a capire cosa vogliono comunicare i felini tutte le volte che emettono un miagolio.

 

Come è nata l’idea dell’app

Un ex ingegnere di Amazon, attualmente project manager presso Akvelon, ha presentato questa nuova applicazione MeowTalk.  Si chiama Javier Sanchez ed è stato ispirato per lo sviluppo di questo strumento, dopo aver visto la serie Npr “The Secret Language of Cats”.

L’ ingegnere ha pensato di poter usare la sua personale esperienza con i gatti nell’applicazione e, dopo svariate ricerche, si è reso conto assieme al suo team, che i gatti hanno circa nove suoni universali per attrarre l’attenzione.Dai più recenti studi scientifici emerge infatti che loro posseggono un vero e proprio vocabolario, che può cambiare da gatto a gatto ma che ha tantissimi elementi comuni.

 




MeowTalk, un “dizionario” felino

Il team ha creato MeowTalk (che è compatibile con iOS e Android) sulla base di emozioni e messaggi di base. Da “Ho fame” a “Sono felice“, gli utenti possono cercare traduzioni per svariate emozioni.

MeowTalk permette di effettuare la registrazione del miagolio del gatto, in modo da poterlo tradurre successivamente. Inoltre, gli utenti possono aiutare l’applicazione a migliorare la precisione, regolando le reazioni. Possono anche aggiungere messaggi personalizzati come ad esempio “Voglio il mio giocattolo!”.

Questo progetto è solo il primo passo. L’obiettivo finale del team infatti è quello di riuscire a portare in produzione un collare che traduca il miagolio semplicemente con una risposta vocale. La tecnologia alla base dell’applicazione però non è perfetta, per il momento. Servirà il lavoro dei suoi utenti per elevare la qualità delle traduzioni. La nuova applicazione, dunque, è ancora in fase di miglioramento. Sanchez e il suo team inoltre, stanno lavorando a un aggiornamento che includerà anche lingue differenti dall’inglese.

 

Come funziona la nuova app?

“Ogni gatto ha il proprio vocabolario unico che usa per comunicare con i proprietari in modo coerente al contesto in cui si trova (…) Ogni gatto ha il proprio miagolio distinto per ‘cibo’ o per ‘fammi uscire’. Questa non è necessariamente una lingua, poiché i gatti non condividono gli stessi miagolii per comunicare la stessa cosa, ma possiamo usare l’apprendimento automatico per interpretare suoni emessi da un singolo gatto. L’applicazione MeowTalk fa proprio questo”, viene spiegato nella descrizione dell’app.

L’app per ora è disponibile sui vari store, in lingua inglese, ed in effetti ha un sistema che permette di dare un feedback sui miagolii dei propri animali e sul significato che gli si può attribuire. A questo punto, scaricate l’app per poter dare il via alle vostre conversazioni con il micio di casa.

Francesca Danila Toscano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *