Misteri del cosmo: la stella di Tabby continua a stupire

0

Era il settembre dell’anno scorso quando uno studio condotto da un team di astronomi capitanato da Tabetha Boyajian dell’università di Yale elevava la stella denominata KIC 8462852 al rango dei misteri del cosmo ancora da risolvere, proprio dal nome dell’astronoma deriva il nomignolo di stella di Tabby.misteri del cosmo: kic_8462852
Misteri del cosmo: le stranezze della stella di Tabby
Gli scienziati registrarono una inspiegabile diminuzione di luminosità nella stella che dista da noi poco meno di 1500 anni luce. Possono esserci molte cause che provocano perturbazioni nella luminosità apparente di una stella, il passaggio di un pianeta (infatti è uno dei modi in cui si cercano pianeti extra-solari), le polveri di uno sciame di comete, tra le più suggestive una struttura aliena costruita per sfruttare l’energia della stella, un tecnologia ipotetica conosciuta come sfera di Dyson.
Il passaggio del pianeta fu escluso subito, non poteva dare conto di una diminuzione di luminosità così importante, in un caso il calo di luminosità fu addirittura del 22%, mentre un pianeta della grandezza di Giove si stima che potrebbe provocare una variazione attorno all’1%.
Le altre due possibilità: sciame di oggetti compatto in transito e struttura aliena sono state successivamente anch’esse escluse come possibili spiegazioni.
La nuova campagna di osservazioni
Il nuovo studio, condotto da Ben Montet del Caltech e Joshua Simon degli osservatori dell’Istituto Carnegie per le scienze, sfrutta ben quattro anni di osservazioni effettuate col telescopio spaziale Keplero, Lo studio non è ancora stato revisionato dai colleghi e quindi non è uscito su riviste scientifiche ma ne è disponibile una bozza in pdf nell’archivio della Cornell University, comunque i due scienziati non propongono soluzioni ma nuovi interrogativi, quello che hanno osservato sono comportamenti ancora più strani, un calo della luminosità di KIC 8462852 dellì’1% nell’arco di tre anni e poi un drammatico calo di un altro 2% in soli 200 giorni, in sintesi dicono ai colleghi: noi non abbiamo idea di perché la stella di Tabby si comporti così e secondo noi non c’è fenomeno stellare fra quelli conosciuti che lo spieghi, a voi ora proporre ipotesi.

Roberto Todini

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi