La Nazionale italiana jazzisti con ospiti d’eccezione sul palco per gli amici di Amatrice

Sesta jam session di benefenza dal titolo "Jazz/Soul/Funk" all'Elegance Cafè di Roma

L’iniziativa è stata supportata dalla presenza di Radio Città Futura con interviste e collegamenti

Nazionale Italiana Jazzisti
0

I giocatori della Nazionale Italiana Jazzisti dai campi di calcio al palco dell’Elegance Cafè di Roma per un concerto cui hanno partecipato in molti nonostante il temporale che ieri ha colpito la capitale. Ancora una volta la “NIJ” unita nella sesta jam session del cuore, per gli amici di Amatrice.

Fonte: facebook.com

Musicisti, amici, ospiti, parenti, passanti, insomma, tanto pubblico all’insegna di tanta musica e contagiosa allegria. Ogni secondo martedì del mese, la Nazionale Italiana Jazzisti Onlus, organizza un concerto di beneficenza, in accordo con il nuovo locale capitolino dedicato al jazz. Un format che unisce musica live, intrattenimento radio e una location prestigiosa.




“Jazz/Soul/Funk”

Ogni evento del progetto presenta un tema diverso e questa volta la serata si è svolta in una performance che ha unito l’improvvisazione del jazz, il calore del soul, e il ritmo del funk. ‘Al timone della nave’ stavolta il pianista e compositore Danilo Riccardi che ha brillantemente condotto, con la serietà e la professionalità che lo contraddistinguono, una jam che ha avuto il sapore e tutte le caratteristiche di un vero e proprio concerto organizzato. Fluidità e disinvoltura della kermesse musicale, nonostante l’elevato numero dei musicisti che vi hanno preso parte e i tanti cambi di formazione sul palco.
ph Cloe Marcian

E aggiungiamo grazie alle rivelazioni dei più, che quello cui abbiamo assistito non ha previsto precedenti prove, visti i tanti impegni di ogni esecutore. I giocatori della NIJ e i loro ospiti, si mettono ogni volta in gioco per uno scopo comune e di umanità che esula dal resto, dall’ego, dalla perfezione della performance, dal tornaconto. E stavolta l’energia che si è percepita sul palco era davvero tanta. Un sentimento di allegria ha interamente invaso il locale di positività. Una magia che è arrivata vivissima, persino a noi spettatori, che abbiamo assistito alla manifestazione non dalle prime file ‘a causa’ della numerosa affluenza.

Con l’occasione ricordiamo anche alcune tra le altre serate musicali che hanno visto protagonisti i membri della Nazionale Italiana Jazzisti Onlus presso l’Elegance Cafè di Roma, come l’omaggio ad Al Jarreau, proprio nel giorno dell’anniversario della sua morte avvenuta un anno fa. E ancora, grande successo anche per la jam dedicata al Gospel e alle sue contaminazioni con il Jazz. Il concerto, dal titolo “Gospel meets jazz”, con la partecipazione del coro Gospel “World Spirit Orchestra” si è svolto lo scorso 10 Aprile.

I musicisti della Nazionale, gli ospiti e il Presidente della NIJ

Davvero tanti i musicisti della Nazionale Italiana Jazzisti che ieri hanno sfidato le intemperie di un generoso temporale per essere sul palco. Ha aperto la serata con il brano ‘The groove’ la formazione composta da Danilo Riccardi al piano e tastiere, Matteo Carlini al basso, Marco Severa al flauto, Giampaolo Satozza alla batteria e Davide Vaccari alla chitarra. Successivamente è stato adottato il turnover, tanto per rimanere in tema calcistico! E allora sul palco anche i batteristi Lucrezio De Seta, Saverio Gerardi, Gianluca Costa e Antonio Del Sordo. E ancora, i bassisti Paolo Grillo, Dario Rosciglione e Alessandro Benedetti. Alle chitarre Pierpaolo Borgia che proprio ieri ha festeggiato il suo compleanno, e l’ospite Stefano Zaccagnini. Ai fiati si sono alternati Costantino Kosta Ladisa, Carlo Micheli, Franco Marinacci e Michele De Vito. Al piano, oltre al direttore artistico della jam Danilo Riccardi, il pianista e autore Antonio Iammarino e Andrea Mercadante. Presente anche Fabrizio Salvatore, titolare dell’AlfaMusic.

Prezioso il sostegno e la presenza costante a tutti gli eventi del Presidente della Nazionale, Costantino Ladisa, cui ieri abbiamo rivolto qualche domanda.

“Salve Presidente, lei è quello che i suoi stessi colleghi considerano un pò come il ‘collante’ della squadra, come dire… ‘il motivatore’. Si riconosce in questo ruolo?”

“Li ringrazio tantissimo e sono lieto mi riconoscano in questo ruolo ma in realtà senza tutto il Direttivo, la squadra e tutti coloro che sposano questa causa non potrei fare nulla e la NIJ non esisterebbe.”

“Quanto lavoro c’è dietro un evento come questo, dietro la Nazionale di calcio e le ‘trasferte’? Quanta passione?”




“Dietro ogni evento (che sia partita di calcio o jam session) c’è un grande lavoro dei singoli ma soprattutto di squadra. E’ chiaro che senza la buona volontà di tutti noi per aiutare chi ne ha bisogno non avrebbe senso mantenere in vita la nostra Onlus; e credo che dedicare un po’ del proprio tempo a questa realtà sia l’obiettivo di tutta la Nazionale.”

“Ci sono altri importanti eventi in calendario per la NIJ? “

“Sono molteplici gli impegni della Nazionale. Ad Andria, il 24 giugno ci sarà una Partita di Beneficenza il cui ricavato andrà a tre associazioni locali di cui due si occupano di bambini autistici e delle loro famiglie ed  una di microcredito per i meno abbienti. Poi abbiamo ancora la Partita del Jazz de L’Aquila il 2 settembre il cui ricavato andrà ancora in beneficenza agli amici di Amatrice per la costruzione del Centro Polivalente. In Autunno siamo stati richiesti nel Salento dalla Associazione dell’ex calciatore Fabrizio Miccoli, sempre per una Partita di Beneficenza. E ad ogni manifestazione noi ci esibiamo in Jam per continuare a raccogliere fondi. Siamo sempre in prima linea sia sul palco che in campo per la solidarietà.”
ph Cloe Marcian

Tanti gli ospiti che hanno contribuito alla realizzazione di una serata speciale a scopo benefico. Aveva annunciato la sua presenza ed è stato di parola, Giò Di Tonno. Vincitore di Sanremo 2008, ha egregiamente interpretato il ruolo di Quasimodo nell’Opera musicale Notre Dame de Paris replicata circa 520 volte. Attualmente è impegnato nel programma Rai mattutino “I fatti Vostri”. Il cantante italiano, ieri, si è esibito in due brani del repertorio soul insieme alla cantante Cynzia Cirone. “Sunny” e “I Heard it through the grapevine“, dove ha sprigionato tutta la sua energia in perfetta sintonia con gli altri musicisti, in un genere molto diverso da quello cui ci ha abituati dimostrando il suo eclettismo musicale.

Tra gli ospiti di ieri anche Fatimah Provillon, che è salita sul palco interpretando due famosi brani rivisitati in stile black. Nelle due performance l’americana del New Jersey, ci ha deliziati con il suo raffinato timbro soul. E ancora, l’energia contagiosa di Francesca Silvi, lead vocalist della band Adika Pongo. Non poteva mancare in serate come queste l’omaggio al grande Pino Daniele nel quale il cantante Claudio Pantaleone ha rivisitato in ‘chiave romanesca’ il celebre  brano ‘A me me piace o’ blues‘.

L’Elegance Cafè

Il concerto di ieri si è tenuto in una location sofisticata e di alto livello. Il successo delle passate e sicuramente delle future iniziative, deve la sua realizzazione anche grazie al servizio fornito da tutto lo staff dell‘Elegance Cafè. Dopo quasi quattro anni di attività nel cuore della capitale in Via Veneto e più di un anno di ricerca, nasce la nuova sede a ridosso della Piramide Cestia. Un jazz club dall’atmosfera accogliente e con un’acustica di nuova generazione. La stessa, sia sul palco che fuori, è curata dalla professionalità e dal lavoro impeccabile del fonico Simone Asilo. Il locale è location adatta cui poter assistere a performance curate dalla direttrice  artistica Daria Venuto di alto livello, di musicisti anche internazionali.

 

La radio

A dare quel tocco in più al concerto è stata la presenza di Radio Città Futura (97.7 FM su Roma e ovunque) condotta dal presentatore e cantautore Piji Siciliani (anche portiere della Nazionale Italiana Jazzisti). La puntata della serata di ieri verrà trasmessa lunedi alle ore 16:00 con alternanza di buona musica, interviste, collegamenti, aneddoti dei giocatori della Nazionale e degli ospiti e tanta simpatia.





Anche questa volta i compensi dei musicisti della Nazionale Italiana Jazzisti sono stati devoluti alla Onlus e a fine stagione, a settembre, verranno donati agli amici di Amatrice per la costruzione del Centro Polivalente.  

La musica è un bene prezioso. Il calcio è uno sport seguitissimo. La beneficenza è vita. Ieri sera queste tre realtà si sono unite e hanno dato vita alla speranza.

Cloe Marcian (Cloe Marcian)

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi