Nella trappola di uno psicopatico di Cinzia Mammoliti

Recensione Ex Libris: Nella trappola di uno psicopatico.

Nella trappola di uno psicopatico, una storia di manipolazione affettiva.

0

Libro della settimana: Nella trappola di uno psicopatico di Cinzia Mammoliti.




Vedevo da tempo come la mia migliore amica Sandra fosse cambiata. Spesso non veniva ai nostri appuntamenti, e ancora peggio, ogni tanto spariva dal posto di lavoro senza tante spiegazioni. Avevo intuito che il motivo di questo comportamento era dovuto a quel suo nuovo amore, quell’uomo così affascinante di cui non smetteva mai di parlare con occhi smaglianti. Quando le chiesi che professione svolgesse e se potevo conoscerlo, visto che sembrò la sua unica ragione di vita, mi rispose in modo evasivo dicendo che era un tipo particolare, che era lui a decidere quando e chi vedere e con chi cenare. E così aspettai alcune settimane, e vidi Sandra estraniarsi sempre di più. Era più bella, certo, anche molto più sexy e raggiante, ma distratta e succube di un qualcosa che cresceva in lei e che non mi piaceva affatto.  Un giorno entrai nella libreria a fianco della nostra boutique e la mia attenzione fu colpita da un libro: Nella trappola di uno psicopatico di Cinzia Mammoliti. Una storia di manipolazione affettiva. Ero certa che avrei trovato una risposta in questo libro con la copertina che mostrava un cuore infilzato da un amo. Lo aprii e lessi:

Non mi riconoscevo allo specchio, ma mi piaceva in quella versione esclusivamente dedicata a lui. Volevo essere come mi aveva fatta sentire: sexy e affascinante. Speciale e solo per lui. Il suo premio se mi avesse scelta accanto a sé per sempre. Gli ho aperto, e il suo sorriso compiaciuto mi ha fatto sentire fiera di me. Non l’ho neanche fatto accomodare, mi sono stretta a lui appoggiandomi alla porta chiusa e l’ho lasciato fare.

Questo libro mi ha portato a conoscere la storia di Francesca, una donna sulla quarantina, proprio come Sandra, persa nella psiche di un uomo, al punto di rinunciare inconsapevolmente alla sua dignità e unicità, pur di rincorrere un desiderio. Ho divorato le 127 pagine scritte nella forma di un diario, con uno stile narrativo diretto, chiaro e molto realistico in cui l’autrice racconta con esperienza professionale e personale quella trappola così invisibile e maledettamente pericolosa. Ed è proprio leggendo Nella trappola di uno psicopatico che mi sono resa conto quanto la vittima di uno psicopatico non sia in grado di vedere, totalmente assorbita dallo charme di colui che idealizza e probabilmente dalla sua stessa insicurezza, quanto sia alto il rischio di rinunciare alla propria identità. Lo ha spiegato molto bene l’autrice nella conclusione, nei commenti finali, che mettono in luce le drammaticità ed i rischi di un rapporto così invasivo, anche se non del tutto negativo, perché Francesca ha imparato a dire di no, a preferire se stessa ad altri, ed è questo che vorrei far capire anche a Sandra.

Ho imparato a mie spese che mi pento sempre di ciò che dico nei momenti di rabbia. Nonostante tutto, non mi sento pronta a rinunciare a lui. Mi ha stregata, non posso più farne a meno, e non conta che mi abbia mentito e ingannato. E’ così e basta. Solo l’idea di allontanarlo mi mette un’ansia insopportabile. Se sta qui con me, e non con Diletta93 o non so chi altra, forse è perché qualcosa conto, nella sua vita.

Un giorno Sandra è arrivata nella boutique con gli occhi rossi e il viso coperto di lividi. Quando le ho chiesto cosa era successo è scoppiata a piangere, dicendomi che nonostante quello che le aveva fatto il suo amore non poteva vivere senza di lui, e che era stata tutta colpa di lei. Allora ho preso il libro di Cinzia Mammoliti, l’ho messo tra le mani di Sandra e le ho detto di mettersi nel retro del negozio e di leggere finché non l’avesse finito. Non perché sarebbe stata la soluzione al suo malessere, ma per farle trovare il coraggio di disintossicarsi da una relazione malata e di affrontare una verità che solo il libro Nella trappola di uno psicopatico poteva mostrarle, e farle capire che non era sola, né allora, né ora.

Tendiamo spesso a sopravvalutare le nostre forze, quando viviamo relazioni malate; a volte ci accorgiamo troppo tardi del danno che ne è arrivato.

(Cinzia Mammoliti)

(Il copyright dei file youtube e delle canzoni appartiene ai rispettivi proprietari)

La criminologa e autrice Cinzia Mammoliti

Nella trappola di uno psicopatico, edito da Edizioni Sonda (febbraio2018), scritto dall’autrice Cinzia Mammoliti, laureata in giurisprudenza nel 1993 e si è perfezionata in Criminologia, Psicopatologia forense e Psicologia criminale. E’ ritenuta tra i massimi esperti nazionali in materia di manipolazione relazionale e violenza psicologica, si occupa di consulenza e formazione dopo aver lavorato per molti anni con donne e minori vittime di violenza, e ha partecipato in qualità di esperta a varie trasmissioni televisive tra cui Unomattina su Rai Uno. Con Edizioni Sonda ha pubblicato “I serial killer dell’anima” (2012) e “Il manipolatore affettivo e le sue maschere” (2014).

 

 

 

 

Nella trappola di uno psicopatico è disponibile in libreria e sul sito:

http://www.sonda.it/Catalogo/Libri/15-619/Nella-trappola-di-uno-psicopatico/

Il sito della Dott.ssa Cinzia Mammoliti:

http://www.cinziamammoliti.it/

                                                                                                       Maggie Van Der Toorn

 

 

 

 

                      




Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi