Nuova tecnologia produrrà farmaci con meno effetti collaterali

Dispositivi magnetici per controllare la chiralità

Un nuovo studio pubblicato su Science descrive una tecnologia innovativa con il potere di creare farmaci con meno effetti collaterali indesiderati.

0

I farmaci sono formati da molecole. Le molecole più importanti in biologia sono le molecole chirali. “Chiral”, il termine greco per “mano”, descrive molecole che sembrano quasi uguali. E contengono anche lo stesso numero di atomi, ma sono in realtà immagini speculari l’una dell’altra. Il che significa che alcune sono “mancine” e altre sono “destrorse”. Questa diversa caratteristica è cruciale e produce diversi effetti biologici.

Una questione di destra, una questione di sinistra

Comprendere le differenze chirali è stato reso dolorosamente chiaro dal farmaco talidomide. Commercializzato sulle donne incinte negli anni ‘50 e ‘60 per alleviare le nausee mattutine, la talidomide funzionava bene al microscopio. Tuttavia, esso è un farmaco chirale: la molecola chirale “giusta” fornisce sollievo dalla nausea. La molecola “sinistra”, invece, provoca deformità orribili nei bambini. Poiché la società farmaceutica che produce talidomide non ha separato le molecole destra e sinistra, il farmaco ha avuto risultati disastrosi per i bambini delle donne che l’hanno assunto.

Sebbene sia un passo cruciale per la sicurezza dei farmaci, la separazione delle molecole chirali nelle loro componenti destrorse e sinistrorse è un processo costoso e richiede un approccio su misura per ogni tipo di molecola. Ora, tuttavia, dopo un decennio di ricerche, Yossi Paltiel della Hebrew University of Jerusalem e Ron Naaman del Weizmann Institute of Science hanno scoperto un metodo uniforme e generico che consentirà ai produttori farmaceutici e chimici di separare in modo semplice ed economico le molecole chirali destre da quelle sinistre.

Il loro metodo si basa sui magneti. Le molecole chirali interagiscono con un substrato magnetico e si allineano secondo la direzione della loro mano: le molecole “di sinistra” interagiscono meglio con un polo del magnete e le molecole “di destra” con l’altro. Questa tecnologia consentirà ai produttori chimici di mantenere le “buone” molecole e di scartare quelle “cattive” che causano effetti collaterali dannosi o indesiderati.



Separati alla nascita

Ha detto il Prof. Naaman:

“La nostra scoperta ha una grande importanza pratica. Introdurrà un’era di farmaci migliori, più sicuri. E pesticidi più rispettosi dell’ambiente.”

Mentre i farmaci popolari, come il Ritalin e il Cipramil, sono venduti nelle loro forme chirali-pure (cioè separate), molti farmaci generici non lo sono. Attualmente solo il 13% dei farmaci chirali viene separato anche se la FDA raccomanda che vengano separati tutti. Inoltre, nel campo degli agrofarmaci, pesticidi e fertilizzanti chiramente puri richiedono dosi più piccole; e causano una minore contaminazione ambientale rispetto alle loro controparti non separate.

Tenendo a mente queste statistiche, la semplice e conveniente tecnica di separazione chirale di Paltiel e Naaman ha la capacità di produrre prodotti medici e agricoli migliori, tra cui medicinali, ingredienti alimentari, integratori alimentari e pesticidi.

Conclude Paltiel:

“Stiamo trasformando la nostra scienza in pratica, con l’aiuto delle società di trasferimento tecnologico di Weizmann e della Hebrew University, e mettere sul mercato prodotti medici e ambientali migliori vantaggiosi per l’industria e per i pazienti.”

Roberto Bovolenta

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi