Overboard e la lacuna normativa del Codice della Strada

Per il codice della strada sono fuorilegge

www.engadget.com
0

Questi strani veicoli a batteria stanno avendo un gran successo anche in Italia, ma bisogna stare attenti: il Codice della strada non ne consente la libera circolazione su suolo pubblico e si rischiano multe salatissime.

Spinti da un motore elettrico, si muovono seguendo i comandi impartiti con il corpo di chi è a bordo. L’equilibrio è dato da un giroscopio ma non sono così facili da guidare come sembrerebbe.

Con un po’ di esercizio, però, risulta un buon mezzo per percorrere brevi tratti in città; la velocità varia (dal modello) e può arrivare sino ai 10 km/h. Stesso discorso vale per il peso che arriva sino ai 10 kg, mentre l’autonomia delle batterie a litio dura circa per una decina di chilometri e occorre una ricarica di un paio d’ ore.

Invero, questa nuova tecnologia per il trasporto non è contemplata all’interno del nostro Codice della Strada.

Tuttavia, si rischiano multe salatissime da svariati centinaia di euro, a seconda della contestazione delle forze dell’ordine, poiché non si tratta di veri e propri veicoli ma di acceleratori di andatura. In caso di minori, la multa verrà contestata ai genitori o ai tutori.

In sostanza,gli over board hanno creato un vuoto normativo rilevante che andrebbe colmato al più presto data la diffusione a macchia d’olio di tali strumenti, sopratutto tra gli adolescenti.

Nell’attesa verrà applicata una norma già presente all’interno del Codice della Strada, che ben poco si conosce, l’articolo 190, il quale sostiene: “ la circolazione mediante tavole, pattini od altri acceleratori di andatura è vietata sulla carreggiata delle strade”.

Sembra chiaro, dunque, che su strada e marciapiedi è vietato circolare con gli overboard. Certo la legge parla di pattini, tavole e altri acceleratori ma solo perché, quando fu emanata, gli overboard non erano ancora stati inventati.

Una corretta applicazione, però, della norma consente di estendere il divieto anche a questi strumenti tanto di moda. Prova ne sono le molteplici multe che la polizia municipale sta contestando nell’ultimo periodo.

Dove si può usare, quindi, l’ over board? La risposta si può stabilire per esclusione. Se è vietato su marciapiedi e strade, si potrà usare su piste ciclabili, in aree ludiche quali cortili, parchi, giardini e nei parcheggi.

Il dubbio rimane per le banchine perché in merito il Codice della Strada lascia una lacuna.

 

Anna Rahinò

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi