Chris Paul agli Houston Rockets e non solo: il mercato Nba parte con i primi botti

Il mercato Nba ha vissuto nella giornata di ieri la giornata più interessante. Sono arrivate le prime ufficialità riguardanti i primi cambi di maglia interessanti per la prossima stagione. Già da ieri mattina sono arrivate due notizie importantissime in casa New York Knicks e non solo.

Phil Jackson e Carmelo Anthony: il loro destino lontano dalla Grande Mela accende il mercato Nba

L’eccentrico presidente dei Knickerbockers ed ex coach di Micheal Jordan e Kobe Bryant, è stato licenziato dalla proprietà dei Knicks dopo la sua fallimentare gestione triennale della franchigia.

Phil Jackson è stato al centro delle polemiche per via della sua diatriba con Carmelo Anthony; stella della squadra e ora anche lui pronto a cambiare aria per la terza volta nella sua carriera.




Il numero 7 dei Knicks infatti potrebbe accasarsi ai Cleveland Cavaliers di LeBron James, oppure può raggiungere James Harden e Mike D’Antoni agli Houston Rockets.

Chris Paul è un nuovo giocatore degli Houston Rockets: è il primo colpaccio del mercato Nba

Sono proprio gli Houston Rockets i veri protagonisti della giornata di ieri.

La squadra di coach Mike D’Antoni si è assicurata le prestazioni di Chris Paul; uno dei giocatori più interessanti di questa calda sessione di mercato Nba.

L’ex giocatore dei Los Angeles Clippers arriva in Texas in cambio di Patrick Beverley, Lou Williams, Sam Dekker e la prima scelta degli Houston Rockets del 2018; permettendo così la nascita di un probabile “super team” a tutti gli effetti.




La franchigia texana infatti, sta valutando la possibilità di provare a prendere un giocatore fra Carmelo Anthony e Paul George degli Indiana Pacers; che ha già dichiarato la sua volontà di lasciare la franchigia di Indianapolis.

Bogdan Bogdanovic accetta la proposta dei Sacramento Kings: ecco il secondo colpo del mercato Nba

Sul finire di giornata, un’altra importante notizia di mercato arriva dalla California.

I Sacramento Kings si sono assicurati Bogdan Bogdanovic, uno dei più grandi talenti della pallacanestro europea. Il giocatore serbo, reduce da una meravigliosa stagione con Gigi Datome al Fenerbache; sbarca nel campionato più famoso al mondo.




Il ventiquattrenne serbo firma un contratto di 36 milioni di dollari spalmati in tre anni di contratto; diventando così il rookie più pagato nella storia della Nba.

 

Luca Castellano

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *