Il peperoncino piccante utile contro l’ipertensione arteriosa

Le proprietà benefiche del peperoncino

La ricerca arriva dalla Cina e studia gli effetti, a lunga durata, della capsaicina, sostanza responsabile del sapore piccante dell’alimento. Secondo lo studio, il peperoncino è ottimo per abbassare la pressione arteriosa.

peperoncino piccante
0

Un gruppo di ricercatori Cinesi della Third Military Medical University, ha scoperto come la ”capsaicina”, l’alcaloide principale responsabile della sensazione di piccante prodotta dai peperoncini, abbassi la pressione arteriosa.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista ”Cell Metabolism” e non è certo la prima, ma, a differenza di tutte le altre che esaminavano l’effetto a breve termine della sostanza, questa è la prima ad esaminare l’ effetto a lungo termine del trattamento a base di peperoncino. Gli effetti della sostanza sono stati verificati direttamente sulle cavie da laboratorio e conferma come le cavie ipertese alimentate con una dieta ricca di capsaicina, abbiano avuto benefici. La sostanza agisce attivando un canale recettore che si trova nel rivestimento dei vasi sanguigni. Questo porta ad un aumento di ossido nitrico, una molecola gassosa, nota per proteggere i vasi sanguigni dalle infiammazioni e disfunzioni. Nella zona nordorientale della Cina la pressione alta colpisce oltre il 20% della popolazione, nelle regioni sudoccidentali del gigante asiatico la percentuale crolla e si aggira intorno al 10-14%. Gli abitanti di queste zone amano il cibo speziato e piccante, carico di peperoncino, per questo secondo gli studiosi si parla di basse percentuali.




La pressione alta è causata nella maggior parte dei casi da uno stile di vita non regolare, obesità, alimentazione, alcool, fumo che può essere combattuta modificando lo stile di vita e in alcuni casi bisogna rivolgersi ad un professionista prima che la situazione degeneri mettendo a rischio la nostra salute. Il peperoncino abbassa la pressione arteriosa e risulta provvidenziale per il cuore, è particolarmente utile per sentirci in salute, oltre alle sue già conosciute proprietà digestive, antinfiammatorie e anticatarrali. Perché sia efficace, è consigliabile consumarlo crudo e fresco, ma in molti casi si può optare anche per quello secco. Tuttavia occorreranno ulteriori studi per vedere quanti peperoncini si dovrebbero mangiare ogni giorno per scatenare un effetto positivo sul corpo.

Alessandra Serratore 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi