Per Giorgia Meloni supportare le donne sarebbe un’oscenità

0

“Un’oscenità”. Così l’ha definita l’onorevole Giorgia Meloni. Supportare la Casa delle Donne, un luogo dove si offre sostegno a donne in difficoltà (anche su un tema così doloroso come la violenza), per lei, donna che tra l’altro la settimana scorsa ha reso nota la propria terribile esperienza con uno stalker, è “un’oscenità”.

E infatti, come reclama oggi lei stessa, lei e il suo partito sono riusciti a bloccare il finanziamento previsto dallo Stato per quello spazio. Se ne vanta. La inorgoglisce questa vittoria. Perché, dice, secondo lei quel supporto era una marchetta elettorale del Pd per la campagna elettorale a Roma. Una marchetta. Da qui “l’oscenità”. Da qui l’orgoglio di aver affossato quel supporto. Perché questa gente non riesce a percepire un supporto disinteressato, giusto. E proietta sugli altri quello che farebbe lei stessa.

Ma, cara onorevole Giorgia Meloni, di oscenità qui in realtà ce ne è solo una. Ed è quella di una persona che pur definendosi, con orgoglio, “donna, madre e cristiana”, ha boicottato il sostegno ad un luogo, uno spazio che offre sostegno a donne come lei. Lì, e nel suo vantarsene, c’è allora a sola, unica oscenità che vediamo.

Che dovrebbe farla vergognare. Non inorgoglire.

 

Leonardo Cecchi


Informazione “di parte”, nell’intento di dar voce soprattutto a chi non né ha: gli ultimi, i deboli, gli emarginati. Di stampo apartitico, si schiera piuttosto dalla parte dei diritti, di chi lotta per essere riconosciuto, dalla parte dell’essere umano e dell’essere umani: per questo temi particolarmente cari sono la discriminazione razziale, sessuale e religiosa, i movimenti della classe operaia, lo sviluppo integrale delle persone appartenenti alle fasce più vulnerabili della popolazione come disabili, anziani e minori. Aiutaci a fare tutto questo, basta anche un caffè! La donazione ti darà la possibilità di entrare a far parte del nostro forum. Scrivici per sapere come.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi