“Piacere, mi chiamavo Harambe…

cincinnatizoo.org
0

…ero un gorilla di pianura di 17 anni appena compiuti e pesavo più o meno 180 chili. 

cincinnatizoo.org
cincinnatizoo.org

La vita, o l’uomo per lei, mi ha concesso di vedere due posti: lo zoo Gladys Porter di Brownsville, in Texas, dove sono nato, e lo zoo di Cincinnati, in cui ho vissuto negli ultimi due anni.  La solita acqua, le solite piante, il solito cibo e quella solita specie che mi transitava continuamente avanti  con sguardi sbalorditi…ma che strana la vita! Eppure ho  sempre sentito che quello non era il mio posto, che altrove c’era altro, per me.

Oggi però, era successo qualcosa di straordinario, non so come, all’ improvviso, lui era lì, un cucciolo di quegli strani e continui viandanti, si era fermato lì con me, piangeva e piangeva e i suoi compagni urlavano, dannazione come urlavano. Io non capivo, certo era tutto così strano e nuovo,sì, nuovo! Lo osservavo, lo accarezzavo,lo portavo con me, forse voleva che lo nascondessi? O no? Aveva paura di me?  Io, questo, non ho avuto il tempo di capirlo.”

 

Così mi piace ricordare Harambe, il gorilla di pianura ucciso il 28 Maggio in uno zoo dell’Ohio,  dopo che un bambino di soli 4 anni è accidentalmente caduto nel suo recinto.  Vorrei ricordarlo come un gorilla buono e confuso, soprattutto perché  se  anche fosse stato davvero cattivo, questo avrebbe cambiato la direzione della colpa? No!

In ogni caso la mano dell’uomo lo ha portato lì, la mano dell’uomo lo ha confinato in un habitat fittizio , la mano dell’uomo lo ha ucciso per colpa di altre mani di umani che non hanno saputo tenere vicini i propri figli. Tra tutte queste mani, quelle grosse e spaventose di Harambe mi sono sembrate le più innocenti.

Indubbiamente la situazione era pericolosa e probabilmente la soluzione  più sicura  in questo caso è stata quella di uccidere l’animale ma, a parte la questione sedativo/ non sedativo, la soluzione universale qual è?

I visitatori dello zoo affermano di aver imparato una lezione: c’è bisogno di maggiore attenzione, i genitori devono tenersi più vicini i bambini.

Ma  invece, che ne dite di tenere bambini -e non- lontani  da qualsiasi zoo?

Anzi, non sarebbe ora di chiudere zoo, circhi e delfinari vari, da anni espressione della stupida presunzione umana?

Italia, cosa ne diresti, per una volta, di indossare il vestito del buon esempio?

 

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi