Prete abusa di una bambina, incastrato grazie ai disegni di lei

2036718_01-jpg-pagespeed-ce-d2nfoizadu

Joao da Silva è un prete brasiliano di 54 anni, l’estate scorsa, spinto dal suo spirito caritatevole, si era prestato a dare ripetizioni di inglese ad una bambina di appena cinque anni. Così, i due giovani genitori, con immensa gratitudine verso il parroco, gli avevano affidato la loro piccola di soli cinque anni. Dopo una serie di incontri, avvenuti nella parrocchia della Chiesa di Minas Gerais, la bambina aveva iniziato a mostrare strani comportamenti ed era diventata via via sempre più riluttante a recarsi in chiesa agli incontri con il parroco. Fino a che un bel giorno, i genitori della bimba accolgono le richieste della stessa, smettendo di portarla al corso di inglese. E poi?  È successo che l’essere umano, anche se piccolo, trova sempre il modo per comunicare a modo suo con gli altri, la bambina ha iniziato a disegnare il suo orrore, l’inferno nel quale l’aveva portata un uomo di chiesa. Sei disegni in tutto, sei minuziosi disegni con dovizia di particolari, hanno illustrato al mondo gli abusi subiti dalla piccola. E sono disegni inequivocabili, che non si prestano ad altre interpretazioni, sono foto di momenti terribili vissuti dalla piccola, che rimarranno indelebili nella sua mente. Un’altra  vita distrutta. Dopo le indagini del caso, padre Joao da Silva è stato arrestato proprio nei pressi di Minas Gerais, a breve si svolgerà il processo per violenza sessuale su minore, che metterà fine a questa brutta vicenda. Purtroppo però, per la bambina non ci sarà mai una fine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *