Project Jacquard: esordisce la collaborazione Levi’s Google

Fonte: Pixabay
0

Con l’obiettivo di fornire gesture semplici e quotidiani, attraverso Project Jacquard si potrà chiamare, scattare foto, posticipare mail e consultare indicazioni stradali

Rispondere ad una chiamata tramite un sensore sulla manica del giubbottino jeans. Si chiama Project Jacquard il nuovo gadget realizzato da Google e Levi’s ad oggi all’esordio. Difatti, il progetto era in realtà cominciato ben 4 anni fa, quando nel 2015 l’azienda della Mountain View ufficializzò l’intenzione di creare indumenti smart e intelligenti. Un progetto portato avanti molto minuziosamente poiché la potenzialità attuale di Project Jacquard è eccezionale. Tramite un piccolo tag simile ad una chiavetta usb applicabile sul bottone della giacca, il dispositivo è in grado di controllare lo smartphone connettendolo al bluetooth dell’app.

Una volta connessi, si possono selezionare e modificare tutte le gesture con cui comandare diverse azioni. Passando la mano verso l’alto o verso il basso sul dispositivo, ad esempio, si può effettuare un video o una foto. Mentre mettendo una mano sul polso, sarete in grado di mettere in pausa la musica, rispondere ad un messaggio, posticipare una mail o rispondere ad una chiamata. Anche con un doppio tap sul polso si possono consultare le indicazioni stradali, scoprire il calendario o leggere messaggi con lettore vocale.




Disponibile già in sei Paesi

Le gesture quindi saranno praticamente “quotidiane”, permettendo così una connessione continua con il dispositivo. Lo slogan del dispositivo è infatti, “Connected not distracted”, proprio per questo motivo. Ogni gesto permetterà un uso quotidiano (come il toccarsi la manica appunto), permettendo il funzionamento automatico. Il dispositivo, però, è ancora in aggiornamento: molte altre funzioni sarebbero ancora in fase di sviluppo. Secondo l’azienda, la batteria, totalmente ricaricabile tramite pc, ha quasi 2 settimane di autonomia. Ma com’è composto? All’interno della manica della giacca, è presente un pannello fatto di microchip che permette la connessione bluetooth con il dispositivo. Il circuito è stato lavorato al pari della stoffa, che lo contorna, lo ricopre e resiste (ovviamente) al lavaggio.

Google e Levi’s hanno perciò progettato e presentato Sherpa Jackets e Levi’s Trucker. La filiale, Jacquard di Google, nota come TechCrunch, lavora anche per fornire soluzioni intelligenti e smart a tante altre aziende tessili. Un’occasione ben giocata anche da Saint Laurent in procinto di distribuire uno zaino smart. Nel frattempo, la jacket sta per essere distribuita in sei nazioni europee tra i quali è inclusa l’Italia. Risulta però già disponibile nei negozi di Los Angeles, New York, Berlino e Parigi. Le giacche saranno reperibili in diverse taglie, sia da uomo che da donna.

Anna Porcari

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi