Proteggersi dal sole. Come (non) devi farlo.

Proteggersi dal sole, mille e uno modi per farlo. La Facekini è la mania del momento. E tu hai già comprato la tua per l’estate?

Proteggersi dal sole è importante, ma forse farlo come uno dei Power Rangers è un po’ troppo. Questa la valutazione che abbiamo fatto quasi un anno fa, quando commentavamo la moda cinese di proteggersi il volto dai raggi UV mediante una particolare ‘maschera’.

Proteggersi dal sole. Come (non) devi farlo.
instagram.com

Quasi dodici mesi dopo ci ritroviamo a fare i conti con quella che pare essere diventare una vera e propria mania, e non solo per le donne in Cina, desiderose di proteggersi dal sole e preservare il candore del proprio volto durante la stagione più calda. Ancora una volta, dunque, l’imperativo è proteggersi dai raggi UV, ‘colpevoli’ di numerosi problemi dermatologici, ma oggi dobbiamo fare i conti con un’entità che ha preso vita e pare si diffonda a macchia d’olio.

La Facekini (questo il nome proprio della maschera proteggi-sole) sembra infatti aver attraversato l’Oceano e spopolato negli Stati Uniti, dove persone comuni ma anche modelle e sportivi hanno iniziato ad acquistarla. E non solo. Ne promuovono infatti l’utilizzo anche sui propri profili social, con tanto di foto a ritrarli in situazioni in cui la Facekini protegge dal sole e, come si suol dire in questi casi, ‘salva la pelle’: in spiaggia, in piscina, in bici, quando si passeggia per strada, mentre si fa sport o snorkeling.

Tra l’altro, l’e-commerce che ha messo in vendita la Facekini ha ricevuto l’approvazione da parte della Skin Cancer Foundation: Facekini, infatti, è ufficialmente riconosciuto come un accessorio utile per la protezione del cancro alla pelle. Nel caso foste interessati all’acquisto, la Facekini è disponibile in vari ‘colori moda’, nonché in fantasie che vanno dall’Animal Pink all’Aqua Hearts, dal Blue Rock & Roll allo Space Camo.

Di certo è fuori dubbio la funzione protettiva, ma siamo proprio sicuri che non ci sia altro modo per proteggersi dal sole? La stessa stilista che ha lanciato la moda, Zhang Shifan, ha affermato che per non spaventare i bambini (e non solo loro, aggiungerei io) ha pensato di abbellire la sua creazione con stampe pastello e decorazioni fantasiose. Che si tratti dunque dell’invenzione del secolo o della nuova mania globale, ora sono curiosa di sapere se sulle nostre spiagge sono state già avvistate delle Facekini…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *