Gentilezza, quando essere gentili fa la differenza

womanista.com
0

Gentilezza, di solito passa inosservata…o forse no?

Questa mattina scorrendo la mia pagina di Facebook, mi è caduto l’occhio su un articolo pubblicato da Huffington post condiviso da un conoscente.

L’articolo raccontava di un gesto di gentilezza fatto dal dipendente di una società che si occupa di autonoleggio, John Goodlett.

Gentilezza
womanista.com

 

Una donna, Coty Vincent, dopo aver subito un tamponamento, aveva deciso di noleggiare un’auto in attesa che la sua venisse riparata. Si è quindi recata all’autonoleggio con i suoi due figli gemelli.

Vedendo la sua cliente in difficoltà nella compilazione dei moduli per il noleggio di una macchina, visto che stava tenendo in braccio entrambi i gemelli, John ha preso con sé uno dei due bambini e con la mano libera ha continuato a svolgere il suo lavoro.

Un gesto come questo, probabilmente era un gesto normale per quell’uomo, ma per la sua cliente è stato un piccolo gesto che le ha risollevato la giornata, tanto da decidere di scattargli una foto e postarla sul proprio profilo Facebook raccontando l’episodio e sostenendo che al mondo ci dovrebbero essere più persone come John.

I gesti di gentilezza verso il prossimo sono diventati talmente rari da creare sorpresa?

Questo articolo mi è piaciuto molto, e pensare che oggi essere gentili con chi ci sta intorno non sembra più così scontato mi ha fatto riflettere.

Spesso ci aspettiamo che gli altri siano gentili con noi. Sarebbe meglio, invece, cominciare ad essere noi gentili con gli altri.

Partendo dai piccoli gesti, semplici, come l’aiutare una persona in difficoltà o regalare un sorriso, possiamo contribuire a migliorare un po’ questo mondo, che ha tratti si tinge dei colori scuri dell’indifferenza e della paura a causa delle notizie terribili con cui ogni giorno i media ci bombardano.

Vorrei, invece, che i media trasmettessero più notizie come quella di John, perché il mondo non è solo paura.

Spetta ad ognuno di noi fare la differenza per gli altri.

Jessica Tomatis

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Cliccando su Accetta, acconsenti all'utilizzo dei cookie e di eventuali dati sensibili da parte nostra; secondo le normative vigenti GDPR. More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi